Iker Casillas Riceve 141220231935
TROFEO 20 Dicembre Dic 2014 2240 20 dicembre 2014

Mondiale per club, Real Madrid-San Lorenzo 2-0

Decidono Sergio Ramos e Bale. Le merengues al 18esimo titolo internazionale. Come Milan e Boca Juniors.

  • ...

Sergio Ramos festeggia il vantaggio contro il San Lorenzo.

Senza strafare, e senza particolari sforzi, il Real Madrid di Carlo Ancelotti si prende il mondo e si ritaglia un posto nella storia del calcio, conquistando a Marrakech il 18esimo titolo internazionale, come il Milan e il Boca Juniors. Il San Lorenzo, detentore della Libertadores, la Coppa dei Campioni sudamericana, nulla ha potuto contro i vincitori dell'ultima Champions che, con un gol per tempo, hanno chiuso i conti.
APRE RAMOS, CHIUDE BALE. Un colpo di testa di Sergio Ramos, dopo 37 minuti di gioco, e una rete di Gareth Bale, al 6' della ripresa, hanno condannato gli argentini a una sconfitta annunciata, ma comunque onorevole.
KROOS ILLUMINA LA MANOVRA. La squadra del cuore di papa Francesco ha tenuto bene il campo, per circa mezz'ora è anche riuscita a limitare i danni, poi si è limitata a reggere l'impatto contro avversari di ben altro livello tecnico. Il tedesco Toni Kroos, l'uomo al quale Ancelotti ha consegnato in estate le chiavi del centrocampo dei Galacticos (a discapito di Xabi Alonso), ha disegnato geometrie perfette e, come spesso gli accade, ha propiziato il gol del vantaggio, con una perfetta esecuzione di un corner, trasformato in gol da Sergio Ramos, lo stesso che aveva avviato la rimonta del Madrid contro i cugini dell'Atletico, nella finale di Champions del maggio scorso.
RAGGIUNTI MILAN E BOCA JUNIORS. Per le merengues si tratta dunque del 18esimo alloro internazionale, un trofeo che vale l'aggancio al Boca Juniors e soprattutto al Milan, le due squadre fino a oggi più blasonate in assoluto. Proprio Ancelotti, con i successi conquistati nel 2007 (Champions, Supercoppa europea e Mondiale per club) aveva contribuito dalla panchina a elevare il club rossonero e, dalla sponda madridista, si è permesso il lusso di agganciare, pareggiando di fatto i conti con se stesso.
LA STRISCIA DI SUCCESSI SI ALLUNGA. Ma non è finita: la vittoria conquistata il 20 dicembre è la 22esima consecutiva per il Real, fra Coppa del Re, Liga, Champions e appunto Mundialito. Un record che difficilmente potrà essere migliorato. Un'altra medaglia per Don Carlos, protagonista della Decima e nuovo eroe della Casa Blanca.

Correlati

Potresti esserti perso