Motori 24 Dicembre Dic 2014 1221 24 dicembre 2014

Come cambiare guarnizioni parabrezza auto

Quando l’auto si invecchia oppure quando la si lascia parcheggiata all’esterno, è facile che si usurino, soprattutto le guarnizioni in gomma

  • ...

Per cambiare la guarnizione del parabrezza è meglio lavorare in due Quando l’auto si invecchia oppure quando la si lascia parcheggiata all’esterno, è facile che si usurino, soprattutto le guarnizioni in gomma. Cambiare le guarnizioni del parabrezza può essere utile se sono seriamente danneggiate con il rischio che il parabrezza si distacchi e si rompa. Solitamente è un lavoro che si lascia fare ad un carrozziere, non perché sia particolarmente difficile, ma è certamente un lavoro che richiede molta pazienza, meticolosità e almeno un paio di persone. Innanzitutto, occorre avere a disposizione delle guarnizioni nuove della misura e del tipo adatto al proprio parabrezza. Con molta calma e precisione si deve procedere al completo distacco delle guarnizioni vecchie, aiutandosi con tanti piccoli cunei che fanno da leva (di materiale che non graffi il parabrezza). Quando si distacca la guarnizione occorre fare attenzione che il vetro non vi scivoli di mano, altrimenti si rompe e occorre sostituire anche quello e con spesa notevole, per cui è importante farsi aiutare da qualcuno che regga il vetro in posizione. Per procedere al montaggio della nuova guarnizione è bene facilitare l’operazione con l’aiuto di uno spago di circa 3 mm o un filo di nylon resistente che si fa passare nel solco della guarnizione. Si inserisce la guarnizione nel vetro del parabrezza insieme allo spago, mentre un aiutante tiene premuto il vetro, dall’interno dell’abitacolo si afferra il capo dello spago/nylon e si tira l’altro lembo di guarnizione facendolo aderire perfettamente sui montanti, lungo tutto il perimetro del parabrezza, con molta cautela e pazienza. Durante questa fase, può essere utile lubrificare la guarnizione nuova con acqua e sapone o uno spray lubrificante. Al termine del lavoro, controllare che il parabrezza sia perfettamente aderente spingendo dall’esterno e all’interno, sempre con l’assistenza di un aiutante nel caso il parabrezza si stacchi e si debba ricominciare. Pulire il vetro e la guarnizione e il lavoro è terminato.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso