Motori 25 Dicembre Dic 2014 1108 25 dicembre 2014

Come comprare auto usate in Francia

Comprare una nuova vettura, si sa, comporta costi assai notevoli. Ma, particolarità che sembra applicarsi al nostro paese, anche comprare una vettura usata comporta costi non indifferenti, che vanno ad affiancarsi a una lunga trafila burocratica non indifferente.

  • ...
il mercato francese offre molte occasioni per l'acquisto di vetture usate

Comprare una nuova vettura, si sa, comporta costi assai notevoli. Ma, particolarità che sembra applicarsi al nostro paese, anche comprare una vettura usata comporta costi non indifferenti, che vanno ad affiancarsi a una lunga trafila burocratica non indifferente.

Ma se volessimo risparmiare ulteriormente e decidessimo di comprare una vettura altrove, ad esempio in Francia? Sarebbe conveniente?

La risposta è Sì. In questo articolo vi verranno illustrati tutti i passaggi, validi sia per 'acquisto di una vettura nuova che per una usata.

La Francia, oltre a confinare con l'Italia, quindi facendo risparmiare un considerevole numero di chilometri a chi volesse comprare una vettura senza troppe spese aggiuntive, è dotata di un mercato automobilistico assai “atipico” se relazionato con il nostro. Come avviene in molti paesi dell'eurozona l'immatricolazione della vettura non è basata sulla residenza dell'acquirente bensì sul domicilio autocertificato. Per evitare che qualcuno utilizzi un domicilio fasullo verrà inviato il nuovo libretto di circolazione, con raccomandata A/R presso l'indirizzo rilasciato al momento dell'acquisto. Se avete qualche amico in Francia, potrete tranquillamente chiedere in prestito il suo domicilio senza commettere nulla di illegale. Ottenuto il vostro libretto di circolazione vi dovrete recare presso la prefettura per svolgere tutte le pratiche di immatricolazione. Non è strettamente necessario recarsi alla prefettura del paese dove avete acquistato la vostra vettura, potete recarvi in qualsiasi prefettura del territorio nazionale- questo significa che se avete acquistato la vostra a automobile a Parigi ma la vostra residenza è a Marsiglia, non dovete per forza rivolgervi alla prefettura di Parigi ma a quella più vicina a voi. Se avete deciso di utilizzare l'indirizzo di un vostro conoscente per immatricolare la vostra vettura vi occorreranno i seguenti documenti: 1)carta di circolazione; 2)atto di vendita 3)la richiesta di immatricolazione 4)un documento di identità 5)un giustificativo di domicilio 6) una carta che attesti la revisione del veicolo comprato ha superato i quattro anni (la revisione viene fatta gratuitamente dai meccanici della casa automobilistica). A questo punto la prefettura vi rilascerà una carta di circolazione provvisoria che potrete sostituire con una definitiva se decidete di restare sul suolo francese. Se voleste tornare sul suolo italiano, la carta di circolazione provvisoria non avrà più valore. Al vostro ritorno in Italia sarà vostro compito reimmatricolare l'auto. Per fare ciò vi dovrete rivolgere presso gli uffici della motorizzazione civile e presentare la carta di circolazione francese, il COC, la fattura e una traduzione giurata dei documenti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso