Motori 27 Dicembre Dic 2014 1250 27 dicembre 2014

Come ripartire con l’auto a spinta

Ritrovarsi, magari nel mezzo del traffico, senza che l’auto dia segno di voler ripartire è di certo un’esperienza spiacevole. Contando che nessuno è felice di pagare le fatture del carro attrezzi, imparare come si possa far ripartire l’auto a spinta è una di quelle piccole conoscenze che possono tornare davvero utili. Se proprio non c’è modo di poter sfruttare la batteria carica di un’altra automobile con i cavi di alimentazione, non resta che spingere.

  • ...

ripartenza a spinta Ritrovarsi, magari nel mezzo del traffico, senza che l’auto dia segno di voler ripartire è di certo un’esperienza spiacevole. Contando che nessuno è felice di pagare le fatture del carro attrezzi, imparare come si possa far ripartire l’auto a spinta è una di quelle piccole conoscenze che possono tornare davvero utili. Se proprio non c’è modo di poter sfruttare la batteria carica di un’altra automobile con i cavi di alimentazione, non resta che spingere. Questa operazione non si può svolgere da soli, quindi è necessario l’aiuto di almeno una seconda persona. Le braccia più grandi dovranno prendersi l’incarico di spingere, l’altro deve sedersi al posto di guida e o mettere in folle o inserire la seconda marcia. Una volta raggiunta, grazia alla spinta, una velocità sufficiente per la marcia inserita, sollevando la frizione lentamente mentre si dà gas con l’acceleratore sarà possibile far ripartire il motore. Qualche ultimo consiglio: meglio fare quest’operazione in una posizione favorevole, magari in discesa; evitare di spegnere il motore una volta riattivato per permettere alla batteria di autoricaricarsi ed evitare questo tipo di ripartenza su auto che non siano a benzina e che presentino sistemi di accensione computerizzati.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso