Motori 2 Gennaio Gen 2015 0943 02 gennaio 2015

Durata patente D speciale fascia 50-60 anni

Le persone disabili per mettersi alla guida di un mezzo devono aver conseguito la patente speciale. In seguito all’abolizione della categoria delle patenti F, una qualsiasi persona diversamente abile che voglia condurre un veicolo deve essere in possesso delle patenti A, B, C o D speciali

  • ...

Parcheggio per disabili Le persone disabili per mettersi alla guida di un mezzo devono aver conseguito la patente speciale. In seguito all’abolizione della categoria delle patenti F, una qualsiasi persona diversamente abile che voglia condurre un veicolo deve essere in possesso delle patenti A, B, C o D speciali. Il disabile per conseguire la patente di guida speciale dovrà superare una visita medica presso la Commissione Medica Locale. Il compito di tale Commissione è quello di stabilire se il disabile con l’ausilio di eventuali protesi è in grado di condurre un veicolo. Della Commissione Medica Locale fanno parte il Responsabile della medicina legale della ASL di competenza. Bisogna specificare che la Commissione è composta da due medici ed integrata (per quanto concerne il caso specifico delle patenti speciali) da un medico dei servizi territoriali e da un ingegnere della Motorizzazione. In genere in ogni provincia è presente almeno una Commissione, invece nelle grandi città vi possono anche essere più di una Commissione, divise solitamente nelle maggiori Aziende USL. La durata della patente D speciale fascia 50-60 anni è di cinque anni.

Correlati

Potresti esserti perso