Motori 15 Gennaio Gen 2015 1438 15 gennaio 2015

Come funziona avviatore auto da accendisigari

Può capitare che la vostra macchina non parta e questo può essere dovuto al fatto che la batteria del veicolo risulti essere scarica. I motivi per cui una batteria sia scarica sono molteplici: per esempio, può essere sufficiente lasciare i fari accesi per un po’, oppure anche la luce interna della vettura

  • ...

Avviatore portatile per auto Può capitare che la vostra macchina non parta e questo può essere dovuto al fatto che la batteria del veicolo risulti essere scarica. I motivi per cui una batteria sia scarica sono molteplici: per esempio, può essere sufficiente lasciare i fari accesi per un po’, oppure anche la luce interna della vettura. Tutto questo può essere sufficiente a scaricare la batteria della vostra vettura. In questi casi può essere utile utilizzare l’avviatore auto da accendisigari; vediamo, ora, in breve come tale dispositivo funziona. Bisogna ricordare che l’avviatore di emergenza (comunemente viene anche denominato “booster”) è uno specifico dispositivo elettronico che solitamente viene utilizzato per trasmettere energia. Il suo scopo è quello di regolarizzare la tensione di esercizio. In altre parole il suo obiettivo è quello di riuscire a far ripartire la vettura nei casi riportati in precedenza (cioè in situazione d’emergenza). Si parla sovente di correnti alternate, i booster vengono accomunati a trasformatori ed ad autotrasformatori. In questi casi particolari, il primario risulta essere alimentato per mezzo della linea, invece il secondario viene messo in collegamento con i conduttori di linea stessi (e questo in serie). In tale maniera potrà essere apportata o sottratta della forza elettromotrice.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso