Motori 19 Gennaio Gen 2015 1053 19 gennaio 2015

Come funziona parcheggio a distanza BMW

Finora lo abbiamo visto fare solo nei film di "Batman" o di fantascienza, ma presto, forse, potremo far parcheggiare l'automobile da sola e richiamarla poi per riprenderla, semplicemente dal nostro "smartwatch".

  • ...
Remote Valet Parking Assistant

Finora lo abbiamo visto fare solo nei film di "Batman" o di fantascienza, ma presto, forse, potremo far parcheggiare l'automobile da sola e richiamarla poi per riprenderla, semplicemente dal nostro "smartwatch". Il tutto con alcuni semplici tocchi sul nostro orologio "intelligente".

In effetti, finora la tecnologia si è "limitata" solo a far aprire o chiudere le portiere dell'auto o accenderne il motore, ma ultimamente la casa automobilistica tedesca BMW ha sviluppato il "Remote Valet Parking Assistant", un sistema di parcheggio a distanza che si può gestire con un'applicazione di uno "smartwatch". In pratica, dei sensori inseriti nella vettura, con l'aiuto del GPS, studiano l'ambiente circostante, ne fanno una mappa digitale (anche in parcheggi chiusi o multipiano) e ne rilevano eventuali ostacoli, così l'automobile può trovare da sola un parcheggio, spegnere il motore e chiudersi. Il dispositivo, inoltre, permette anche di richiamare (sempre dallo smartwatch) la vettura dal parcheggio stesso, per poterla riprendere. A questo punto, essa riaccenderà il motore e si avvierà di nuovo verso il guidatore.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso