Motori 20 Gennaio Gen 2015 1132 20 gennaio 2015

Lamborghini, la gestione Audi è un successo

La Casa di Sant'Agata Bolognese nel 2014 ha ottenuto il record di vendite della sua storia. Merito di una gestione che ha rilanciato l'azienda dopo un periodo di crisi.

  • ...

Lamborghini Aventador. E' l'ammiraglia della Casa emiliana. Il 2014 è stato un anno d'oro per Lamborghini. O meglio, è stato il migliore anno di sempre. La Casa di Sant'Agata Bolognese, fondata nel 1963, ha ottenuto il suo record di vendite con 2.530 vetture consegnate. Venduta in 48 Paesi, con 130 concessionarie, Lamborghini nell'ultimo anno ha aumentato le consegne del 19%, grazie soprattutto a mercati come Cina, Stati Uniti e Medio Oriente.

Lamborghini. Record di vendite nel 2014. DESIGN GRINTOSO. Insomma, le supercar italiane piacciono, anche se parlano un po' di tedesco. Audi, che ha il 100% delle quote dell'azienda emiliana, sta operando con la strategia giusta. La ricetta mette insieme diversi ingredienti. A partire dal design aggressivo, che rende le Lamborghini dei prodotti unici, e le differenzia dalle Ferrari, che da sempre uniscono una certa eleganza. E un'altra differenza importante dal Cavallino rampante è nell'anima delle auto, perché le Lamborghini non hanno la trazione posteriore, ma sprigionano la potenza attraverso le quattro ruote motrici. Ma agli appassionati del Toro la macchine piacciono così. In particolare ai clienti esteri. Infatti, la maggior parte delle auto prodotte viene portata al di fuori dei confini nazionali.

Lamborghini Aventador. Ha 700 cavalli. LA VITTORIA DELLA POLITICA TEDESCA E a quanto pare l'auto estrema piace. Il design delle Lamborghini è inconfondibile, e con la gestione tedesca è diventato ancora più aggressivo. Una scelta azzeccata da Audi, che ha rilevato l'azienda nel 1998, in uno stato di grande crisi, e l'ha portata a livelli mai visti. Basti pensare al successo della Aventador: nel 2014 ne sono stati venduti 1.128 esemplari. Tanti per un mostro di potenza che ha un motore V12 6.5 litri, da 700 cavalli, e ha un prezzo di listino di 328.700 euro. VERSO CINA E MEDIO ORIENTE Ai nuovi ricchi, in particolare quelli delle economie emergenti, lo stile estremo piace, e Lamborghini, o meglio il board di Volkswagen, ha capito come accontentarli.E il futuro sembra essere più che roseo. A oggi i dipendenti sono 1.180 (poco più di 10 anni fa erano 400) e non ci sono tensioni sindacali di alcun tipo. Tra i motivi c'è di sicuro anche lo stipendio, infatti in media percepiscono il 35% in più rispetto al contratto nazionale dei metalmeccanici.

Lamborghini Huracan. Ha già registrato 3.300 ordini. IL SUCCESSO DELLA HURACAN Adesso per Lamborghini si apre una nuova pagina. È andata in pensione la Gallardo, che è l'auto di Sant'Agata più venduta di sempre, con ben 14.022 esemplari piazzati. Il suo posto è stato preso dalla Huracàn LP 610-4, che non dovrebbe deludere le aspettative. Dalla sua presentazione al Salone di Ginevra, questa sportiva (prezzo di listino 208.790 euro) ha già segnato 3.300 ordini, di cui 1.128 pezzi sono già stati consegnati. Con qualche anno di produzione, e l'entusiasmo dei clienti, potrebbe togliere lo scettro alla regina Gallardo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso