Motori 26 Gennaio Gen 2015 1006 26 gennaio 2015

Come evitare usura dei freni

L'impianto frenante di un veicolo è composto dalle pastiglie e dai dischi freno.

  • ...

Schema di un impianto frenante L'impianto frenante di un veicolo è composto dalle pastiglie e dai dischi freno. Dover avere un buon impianto è cosa scontata, perciò vediamo dei consigli da seguire per mantenerlo stabile nel tempo. Sottovalutare la manutenzione costante dell'impianto non solo mette in pericolo i guidatori, ma rischia di rovinare le parti a cui l'impianto frenante è collegato. Vediamo le parti da tenere sotto controllo: innanzitutto le pastiglie che, svolgendo un ruolo importantissimo nella frenata in quanto ne sono le responsabili, devono essere oggetto di manutenzione costante; se frenando ci si rende conto che la macchina vibra o che c'è del rumore, ciò significa che sono usurate e che quindi devono essere cambiate. Dopo la sostituzione, è consigliabile un periodo di rodaggio tra i 200 e i 300 km con delle frenate dolci. Sarebbe meglio effettuare un controllo ogni 15.000 km ca, ma se la macchina viene spesso utilizzata per lunghi viaggi o su strade non di pianura, anche 10.000 km sono sufficienti. Anche i dischi, come le pastiglie, sono responsabili della frenata e per questo sono importanti tanto quanto le prime. I sintomi di un'usura sono i medesimi che per le pastiglie, e il periodo di rodaggio verte sempre tra i 200 km e i 300 km. È meglio controllarne lo stato ogni 30.000 km, sempre in dipendenza da fattori quali l'effettivo utilizzo della macchina. Infine l'olio dei freni, che va di norma cambiato ogni due anni. È consigliabile non rabboccarlo mai, ma se si nota un livello basso, rivolgersi subito a un meccanico.

Correlati

Potresti esserti perso