Motori 27 Gennaio Gen 2015 1515 27 gennaio 2015

Come funziona conversione patenti estere comunitarie

I cittadini di un Paese appartenente all’Unione Europea e titolari di patente di guida possono condurre veicoli per cui è valida la loro patente, e questo senza che vi sia l’obbligo tassativo della conversione (questa consiste in pratica nel rilascio di una nuova patente italiana che è equivalente a quella straniera)

  • ...

Patenti estere I cittadini di un Paese appartenente all’Unione Europea e titolari di patente di guida possono condurre veicoli per cui è valida la loro patente,  e questo senza che vi sia l’obbligo tassativo della conversione (questa consiste in pratica nel rilascio di una nuova patente italiana che è equivalente a quella straniera). Tutto questo quando è passato un anno dall’acquisizione della residenza in territorio italiano. Bisogna comunque evidenziare che per quanto concerne le patenti comunitarie è consigliabile effettuare richiesta di conversione oppure presentare domanda di riconoscimento di validità (questo per esempio per rendere più facile le procedure concernenti il duplicato o rinnovo patente). Per le persone residente in Italia e in possesso di patente di guida comunitaria in corso di validità, trovano applicazione le disposizioni italiane (per esempio per quanto concerne la durata della validità di tale documento, eventuali restrizioni, limitazioni, controlli medici ed altro ancora). Comunque per eventuali informazioni è bene rivolgersi direttamente alla Motorizzazione Civile di competenza (all’Ufficio Patenti).

Correlati

Potresti esserti perso