Motori 27 Gennaio Gen 2015 1341 27 gennaio 2015

Migliore berlina segmento C 2015

Il segmento “C” comprende vetture di medie dimensioni a 3 o 5 porte. La migliore auto del segmento “C” del 2015 è la Peugeot 308

  • ...

Nissan Pulsar 2015, tra le migliori berline del segmento C Il segmento “C” comprende vetture di medie dimensioni a 3 o 5 porte. La migliore auto del segmento “C” del 2015 è la Peugeot 308 sotto molti aspetti: design, funzionalità, innovazione, sicurezza ed è un punto di riferimento del segmento, ma non è l’unica. La migliore berlina del segmento “C” nel 2015 è la nuova Nissan Pulsar, cinque porte dal design moderno, dinamico e sportivo. Le sue dimensioni sono generose: 4,39 m di lunghezza (un passo di 2,70 metri) che garantisce un’abitabilità molto alta soprattutto per i passeggeri che si accomodano sui sedili posteriori. Il bagagliaio di conseguenza ha una capacità minima di 385 litri e massima di 1395 litri (reclinando i sedili posteriori). Il cruscotto e la plancia di comando è caratterizzata da un’insolita, originale ed ergonomica forma a “onda” con un ampio display touch screen. Gli accorgimenti tecnologici sono numerosi e di serie nei tre diversi allestimenti, Visia, Acenta e Tekna come l’Around view monitor, il radar anticollisione, il park assist, fari a LED e molto altro. La Nissan Pulsar è commercializzata in Italia con due motorizzazioni (di origine Renault): benzina 1.2 DIG-T da 116 CV e diesel 1.5 dCi da 110 CV. I prezzi – grazie alle promozioni Nissan – sono compresi tra 17.900 e 24.000 €. Particolarmente degna di nota è anche la Ford Focus 2015 che è rinnovata nel design con un frontale trapezoidale che richiama la Mondeo e la Fiesta e nei contenuti tecnologici con una plancia che ospita un display da 8 pollici per la gestione della multimedialità. Come tutta la gamma Ford, anche la nuova Focus adotta i nuovi turbodiesel EcoBoost 1.5 da 95 e 120 CV, Euro 6. Sarà commercializzata in Italia in tre allestimenti: Plus, Titanium, Titanium + con prezzi a partire d 18.000 €.

Correlati

Potresti esserti perso