Motori 30 Gennaio Gen 2015 1333 30 gennaio 2015

Qual è la legge sui fari supplementari anteriori?

La legislazione sui fari supplementari anteriori è abbastanza complessa. Emergono spontanee delle domande: E’ una cosa possibile montare sulla propria vettura due fari fendinebbia anteriori? E quando possono essere attivati?

  • ...

Fari fendinebbia La legislazione sui fari supplementari anteriori è abbastanza complessa. Emergono spontanee delle domande: E’ una cosa possibile montare sulla propria vettura due fari fendinebbia anteriori? E quando possono essere attivati? La normativa è quella individuata dall’Art. 151, comma C (del Codice della Strada) concernente le “Definizioni relative alle segnalazioni visive e all'illuminazione dei veicoli a motore e dei rimorchi”. Tale norma individua i fendinebbia anteriori come: "Dispositivi atti a migliorare l'illuminazione della strada in caso di nebbia, caduta di neve, pioggia o nuvole di polvere”. In aggiunta a tutto questo bisogna tenere conto della sentenza n. 534 del 15.10.2010 della Corte di Cassazione. Tale sentenza ha legittimato l’accensione e l’utilizzo dei fari anabbaglianti e fendinebbia accesi. In particolare la Cassazione evidenzia che: “Non commette alcuna violazione il conducente che di notte guida con i fari anabbaglianti e gli antinebbia accesi”. Per la Cassazione si possono usare in alternanza i fari anabbaglianti e i fendinebbia solo in caso di guida diurna quando la visibilità è alquanto scarsa o in presenza di condizioni meteo davvero critiche. L’art. 153 comma 2 (del Codice della Strada) recita testualmente: “Di giorno, in caso di nebbia,  fumo, foschia, nevicata in atto o pioggia intensa, i proiettori anabbaglianti e quelli di profondità possono essere sostituiti dai proiettori  fendinebbia anteriori”.

Correlati

Potresti esserti perso