Napoli Gonzalo Higuain 150204232619
CALCIO 4 Febbraio Feb 2015 2300 04 febbraio 2015

Coppa Italia, Napoli-Inter 1-0

Passa il Napoli grazie a una magia del Pipita allo scadere. Mancini sconsolato: «Siamo dei polli».

  • ...

L'attaccanete del Napoli Gonzalo Higuain festeggia dopo la rete del 1-0 all'Inter nel recupero.

Un'altra ingenuità che stavolta costa l'eliminazione della Coppa Italia. Le velleità dell'Inter vanno in frantumi al San Paolo al minuto 93', quando sugli sviluppi di una rimessa laterale Ranocchia si dimentica di quella macchina da gol che è Gonzalo Higuain e il Pipita regala al Napoli il passaggio del turno.
Come dieci giorni prima in casa col Torino un'altra beffa a tempo scaduto per i nerazzurri che manda su tutte le furie Roberto Mancini.
«Non si può prendere un gol così, è assurdo perdere una partita regalando un gol del genere», ha detto il tecnico ai microfoni Rai. «Siamo stati dei polli».
INTER SPERIMENTALE. E dire che l'Inter abbottonata in un creativo 4-3-3 col ritrovato Nagatomo e il figliol prodigo Santon, tornato alla base dopo l'infelice parentesi in Premier non aveva sfigurato grazie alla buona vena, almeno in avvio, del croato Brozovic (alla prima da titolare) e il rispolverato Hernanes.
Poche sorprese da parte di Benitez, che nel consueto 4-2-3-1 preferisce De Guzman a Mertens e David Lopez a Inler.
IL NAPOLI È HAMSIK-HIGUAIN, NERAZZURRI FERMI AL PALO. Nel primo tempo sul piatto napoletano c'è una girata di testa di Higuain, che solissimo in area di testa manda appena sopra la traversa un cross di Hamsik. E proprio l'intesa tra lo slovacco e il Pipita è ciò che manda più in ansia Ranocchia e compagni con Hamsik che al 28' gira alto da buona posizione e i due si ripetono al 33', in contropiede, quando Carrizo prima intercetta il sinistro di Marekiaro e poi mura l'argentino sulla ribattuta.
La risposta ospite sull'asse Brozovic-Icardi col croato che vede il corridoio per il baby argentino al 13' ma il palo salva Andujar battuto.
PIPITA MAGICO: GOL A UN SOFFIO DAI SUPPLEMENTARI. Nel secondo ciak la gara fatica a scaldarsi: al 17' il giovanissimo Puscas viene chiuso in angolo da Andujar. Ancora Inter al 23', col sinistro di Hernanes rimpallato dopo un’ottima azione di prima sull’asse Nagatomo-Icardi. Iniziano le sostituzioni. Mancini manda in campo Guarin per un impalpabile Hernanes, Benitez risponde con Mertens e Gabbiadini per Callejon e Hamsik.
Meglio le alchimie dello spagnolo col frizzante belga che rivitalizza l'attacco azzurro.
L'Inter tiene malgrado l'apnea ma quando manca un soffio ai supplementari è una magia di Higuain a spezzarle il fiato.
Mancini sbuffa consapevole che il mazzo delle chance per raddrizzare una stagione disgraziata si assottiglia ormai pericolosamente e Benitez si gode la possibilità di continuare a giocare per difendere il torneo messo in bacheca lo scorso anno.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso