Milan 150204094442
SPORT 4 Febbraio Feb 2015 0945 04 febbraio 2015

Milan, le foto del nuovo stadio al Portello

Online il progetto della futura casa del Diavolo. L'impianto ospiterà 48 mila spettatori.

  • ...

Il Milan presenta lo stadio del futuro rossonero.
Dopo aver reso nota la manifestazione di interesse per il bando indetto da Fondazione Fiera Milano per la riqualificazione dei propri padiglioni 1 e 2 in zona Portello a Milano, il Diavolo, in collaborazione con la società di ingegneria Arup, ha pubblicato su Twitter le immagini del nuovo stadio.

Una delle immagini del futuro stadio del Milan nella zona Portello di Milano (foto dal profilo Twitter @acmilan).

LO STADIO AL PORTELLO. La casa del club rossonero è previsto sia costruita nel cuore di Milano, nella zona della vecchia Fiera dove già si trova la sede della squadra e il museo dedicato alla storia del Milan.
Secondo i progetti del Diavolo, il nuovo impianto è destinato a ospitare fino a 48 mila spettatori.
«Il team di lavoro costituito appositamente all’interno del Milan ha studiato più di 70 stadi in tutto il mondo e ha poi tradotto questa analisi adattandola al contesto italiano e milanese», hanno fatto sapere i vertici rossoneri.

  • La zona di Milano dove dovrebbe essere costruito il nuovo stadio del Milan.

IMPIANTO «APERTO ALLA CITTÀ». Da quanto è stato precisato, lo stadio sarà «uno dei più innovativi al mondo» e si prevede sia «aperto alla città» perché sarà «estremamente funzionale».
L'impianto, infatti, conterrà al proprio interno un albergo, un liceo a indirizzo sportivo, ristoranti, parchi giochi per bambini, percorsi immersi nel verde, spazi espositivi per giovani artisti e altri servizi utili alla cittadinanza.
L'obiettivo del club, come spiegato, è quello di creare «un luogo unico al mondo» che «vuole essere vivo non solo nei giorni della partita».

Il progetto dello stadio rossonero nella zona Portello della città (foto dal profilo Twitter @acmilan).

IMPIANTO SUL MODELLO INGLESE. Per creare il nuovo stadio, il Milan s'è affidato ad Arup, azienda considerata «leader mondiale nel settore dell'ingegneria e della progettazione», tanto che ha già realizzato lo stadio del Bayern Monaco e il nuovo impianto di Pechino.
Il progetto del Portello, hanno fatto sapere dal Diavolo, si «ispira come filosofia al modello inglese» per uno stadio «raggiungibile con i mezzi pubblici» e che «responsabilizzi i tifosi».

Una veduta dall'alto del futuro stadio del Milan (foto dal profilo Twitter @acmilan).


RINNOVAMENTO A SAN SIRO. Il filo conduttore di tutto il progetto, ha scritto il Milan sul suo sito ufficiale, è la «sostenibilità», intesa come «impatto visivo sulla città», ma pure per ridurre il rumore e il traffico e offrire maggiore sicurezza a tutti gli appassionati di calcio.
Inoltre, il Diavolo ha calcolato che «saranno creati circa 1.000 posti di lavoro per la realizzazione dello stadio» e che «circa 500 saranno le persone assunte una volta ultimato il progetto».
In attesa della futura casa rossonera, però, il club ha fatto sapere di «proseguire l'impegno per migliorare San Siro», dove sono previsti «ristoranti, un nuovo store, un nuovo museo, nuovi sky lounge, il rifacimento dei servizi igienici, nuovi e più confortevoli seggiolini per assistere alla partita».

L'interno dello stadio progettato dal Milan (foto dal profilo Twitter @acmilan).

Correlati

Potresti esserti perso