Motori 13 Febbraio Feb 2015 1030 13 febbraio 2015

Hyundai, uno sguardo al futuro

Il gruppo coreano di cui fa parte anche il marchio Kia ha registrato un +7% sulle vendite nel 2014 rispetto all'anno precedente. E si rinnova per un 2015 ancora migliore.

  • ...

Hyundai, occhi puntati sulla nuova i20 Lo Hyundai Motor Group, di cui fa parte anche il brand Kia, ha chiuso il 2014 al quinto posto tra i gruppi automobilistici con un totale di 7,21 milioni di unità vendute nel mondo contro i 6,92 milioni dell'anno precedente. In Europa il gruppo ha aumentato la propria fetta di mercato del 5% e, nello specifico, in Italia ha venduto 32.774 vetture per una quota di mercato del 2,39%. Naturalmente l'obiettivo per il 2015 è continuare con il trend positivo. Ecco le prossime mosse del gruppo coreano. HYUNDAI Dai primi Anni 90 a oggi, in Europa Hyundai ha venduto oltre un milione di sport utility. Normale che il marchio punti forte su questo mercato e al Salone di Ginevra, in programma dal 5 al 15 marzo, ha intenzione di presentare l'erede del bestseller ix35, commercializzato in Italia in 60mila esemplari. Si chiamerà Tucson (il suv medio coreano torna quindi al nome 'globale') e, anche se sono ancora poche le informazioni a disposizione, dai bozzetti diffusi è lecito aspettarsi un modello dal design dinamico, caratterizzato da un frontale muscoloso dove spiccano la griglia esagonale frontale, tratto distintivo di ogni Hyundai, e gruppi ottici sottili e sfuggenti. Un crossover di segmento C destinato a contrastare la regina Qashqai. Allo stesso modo il brand coreano ha messo nel mirino le muscle car Ford Mustang e Chevrolet Camaro, proseguendo senza sosta lo sviluppo della Genesis Coupè, avvistata in dei test invernali sulle nevi della Svezia. Hyundai punta molto anche sulle utilitarie, il cui mercato in Europa, secondo gli esperti, è destinato a crescere del 14% nel prossimo triennio: attenzione dunque sulla nuova i20 a cinque porte e sulla sua versione a tre, che debutterà ad aprile con il nome più seducente di Hyundai i20 Coupé che ne sottolinea la maggiore sportività. Inoltre, a marzo, nei concessionari è previsto lo sbarco delle versioni aggiornate della i30, sia berlina che station wagon, mentre il mese successivo sarà la volta della i40. [gn_jcarousel source="cat=%blog%" ] KIA Parte da 36.500 euro il listino della nuova Kia Sorento, suv che debutta in Italia questo mese. È proposto con una doppia natura: quella di Sport Utility Vehicle da cinque posti negli allestimenti Rebel e R Rebel, e quella di monovolume da ben sette posti con ruote alzate, incarnato dall'allestimento Loft. L'obiettivo dichiarato della casa automobilistica coreana è quello di raggiungere nel 2015 le mille immatricolazioni. Una quota alla portata, considerando che dal debutto nel 2002 la Sorento è stata venduta in oltre due milioni di esemplari. In tutto il mondo. A Ginevra Kia porterà la versione aggiornata della Picanto, giunta al restyling di metà carriera necessario per fronteggiare le rivali del segmento A come Fiat Panda, Renault Twingo e Toyota Aygo. Classica la 'ricetta' dei ritocchi: nuovi paraurti per un look più sportivo e calandra 'tiger nose' ridisegnata. La grande attesa in terra elvetica sarà però rivolta alla Optima, berlina di segmento D arrivato alla quarta serie ma finora mai proposta sul mercato europeo: i teaser della nuova vettura, o comunque della concept car da cui arriverà la versione definitiva a fine 2015, ne hanno rivelato soprattutto la parte frontale, con griglia di nuovo disegno e un andamento laterale più sportivo, e l'abitacolo dotato di nuovo display touchscreen. Attesa anche nella versione ibrida diesel-elettrico, la Optima avrà come rivali nel segmento D Ford Mondeo, Opel Insignia, Mazda 6 e Renault Laguna.

Correlati

Potresti esserti perso