Calcio Palermo Napoli 150214230935
CALCIO 14 Febbraio Feb 2015 2300 14 febbraio 2015

Serie A, Sassuolo-Fiorentina 1-3 e Palermo-Napoli 3-1

I viola battono i neroverdi con Salah-Babacar. Vazquez, Lazaar e Rigoni maltrattano la banda Benitez.

  • ...

Duro contrasto del difensore del Palermo Andelkovic sul centrocampista del Napoli Hamsik.

Corre la Fiorentina, inciampa il Napoli. I due anticipi della 23esima giornata di Serie A regalano sensazioni opposte nella corsa all'Europa che conta a Montella e Benitez nella settimana che porta alla ripresa di Europa League e Champions League.
Se i viola con un Salah in più nel motore e un Babacar a cui ormai il ruolo di semplice alternativa a Mario Gomez pare ormai stretto sembrano aver trovato la giusta alchimia di squadra, gli azzurri sbattono il grugno contro il Palermo di Iachini e falliscono rovinosamente l'obiettivo della quinta vittoria di fila in campionato.
RAFAEL, SERATA DA INCUBO. L'incubo di Benitez comincia già al 14' quando un tiro coraggioso si Lazaar dai 40 metri trova la scivolosa presa di Rafael, ormai in pieno periodo di involuzione, e si trasforma nella mazzata dello svantaggio.
Al 36' un contropiede di Quaison lancia Dybala, che serve a Vazquez la palla del 2-0. Il tris al 20' della ripresa con Rigoni, perfetto nei tempi di inserimento su una sponda aerea di Vazquez. Ci prova Gabbiadini, subentrato ad Hamsik, a scuotere il Napoli accorciando di tacco le distanze. Ma il punteggio non cambia: il Napoli rimane a 4 punti dal secondo posto, con il rischio che la Roma allunghi ulteriormente.
SALAH-BABACAR L'ORO DI MONTELLA. Brilla invece l'alchima tattica di Montella, che lascia a riposo Super Mario Gomez per la coppa ma trova nell'inedito duo Salah-Babacar l'intruglio delle meraviglie. L'ex Chelsea, alla prima da titolare con la nuova maglia, prima supera Consigli lanciato dal tacco del compagno alla mezz'ora. Poi restituisce il favore servendogli la palla del raddoppio. Sessanta secondi che spazzano le velleità del Sassuolo.
Lo stesso centravanti senegalese firma il tris viola al quarto d'ora della ripresa capitalizzando un abella intuizione di Pizarro.
Di Berardi (quarto gol in tre gare contro la Fiorentina) di testa la rete che fissa il finale.

Correlati

Potresti esserti perso