Motori 16 Febbraio Feb 2015 0947 16 febbraio 2015

Come fare passaggio proprietà auto d’epoca

Sono alcuni i requisiti che un veicolo deve avere per venire considerato come un veicolo storico. Se verserete una piccola quota associativa ed esibirete la necessaria documentazione l’Automotoclub Storico Italiano lo riconoscerà come mezzo storico. È bene ricordare che le pratiche inerenti il passaggio di proprietà di vetture d’epoca risultano essere semplificate rispetto a quelle delle normali vetture

  • ...

Vetture d'epoca Sono alcuni i requisiti che un veicolo deve avere per venire considerato come un veicolo storico. Se verserete una piccola quota associativa ed esibirete la necessaria documentazione l’Automotoclub Storico Italiano lo riconoscerà come mezzo storico. È bene ricordare che le pratiche inerenti il passaggio di proprietà di vetture d’epoca risultano essere semplificate rispetto a quelle delle normali vetture. Prima di procedere a fare il passaggio di proprietà di un veicolo d’epoca è bene richiedere una visura di tale mezzo (per fare ciò dovete recarvi al PRA). Dovete indicare la targa della vettura che volete acquistare. Nel caso di vettura d’epoca dovete verificare che essa risulti essere regolarmente iscritta all’apposito registro PRA. Se non è iscritta non potrà circolare su strada, quindi dovrete procedere con una nuova immatricolazione. Quando avete ottenuto la nuova immatricolazione, con il relativo rilascio di nuove targhe, potrete richiedere l’iscrizione al PRA. È bene ricordare che i veicoli storici di oltre trent’anni pagano molto meno rispetto alle vetture normali. Vediamo ora, in breve, come fare il passaggio di proprietà auto d’epoca. Per i veicoli storici l’imposta provinciale di trascrizione è pari a euro 51,65. Se non avete il certificato di proprietà potrete scaricare direttamente dal sito dell’ACI lo specifico modulo, che dovrà essere debitamente compilato e firmato. Potete entro il tempo massimo di 60 giorni procedere con l’autenticazione della firma del venditore (questo sull’atto di vendita). Dovete a questo punto registrare il passaggio di proprietà all’ufficio provinciale dell’ACI – Pubblico Registro Automobilistico. Vi verrà rilasciata una copia del certificato di proprietà aggiornato. Al tempo stesso dovete procedere con l’aggiornamento della carta di circolazione (questa pratica va fatta alla Motorizzazione Civile).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso