MOTORI 16 Febbraio Feb 2015 1331 16 febbraio 2015

Moto, Ducati: presentata la Desmosedici 2015

Più compatta rispetto alle precedenti. Si prepara a debuttare nel MotoGp con un obiettivo: «Vincere almeno un Gran Premio». Foto.

  • ...

La nuova Ducati Desmosedici 2015 svelata dai piloti Andrea Dovizioso e Andrea Iannone.

Rossa. Piccola. Compatta. E - si spera - di nuovo vincente. La Ducati ha presentato a Borgo Panigale la GP15, la moto con la quale darà battaglia nella stagione MotoGP che sta per iniziare. E l'obiettivo è dichiarato: «nell'ultimo Mondiale siamo andati a 10'' dai migliori, quest'anno alziamo l'asticella: vogliamo vincere almeno un Gran Premio» (foto).
IANNONE: «MOTO COMPATTA». «Si tratta di una moto molto compatta», ha detto il pilota Andrea Iannone, «anch'io non me l'aspettavo così piccola'. Rispetto al passato la nuova moto italiana rompe decisamente sotto ogni aspetto. «Nonostante abbia elementi in comune con la GP14.3», ha detto l'altro pilota ufficiale Andrea Dovizioso, «è tutta nuova. Bella fuori e soprattutto dentro, non vedo l'ora di provarla».
IL COLLAUDATORE: «EMOZIONANTE». L'unico per ora ad aver guidato la nuova moto di Borgo Panigale è stato il collaudatore Michele Pirro. «Rispetto a tutte le altre Ducati è completamente diversa. Dopo tanti anni di sacrificio con i ragazzi del Test Team, con i quali abbiamo lavorato tanto, questa è davvero emozionante. Sono molto fiducioso su questo progetto».
OBIETTIVO 2015: «ALMENO UNA VITTORIA». Il capo del reparto corse Ducati, l'ingegner Luigi Dall'Igna, è stato chiaro durante la presentazione della nuova moto: «Ci poniamo per il 2015 un obiettivo altamente sfidante, vogliamo almeno una vittoria».
LE CARATTERISTICHE DELLA NUOVA MOTO. La nuova GP15 non ha molto in comune con le moto che l'hanno preceduta. Più compatta, presenta una carena caratterizzata dai grandi sfoghi d'aria laterali e dal cupolino ora più rastremato. Rimane la presa d'aria anteriore, ma cambia la forma e la dimensione per assecondare l'airbox del nuovo motore 4 cilindri a v di 90°, come nella tradizione Ducati. Il telaio è un doppio trave laterale in alluminio, mentre il porcellone è un elemento in carbonio completamente riprospettato. Diversa rispetto al passato anche la disposizione degli scarichi. Sotto al codino dal lato destro si vedono i due tubi dello scarico della bancata posteriore che si raccordano in un terminale singolo, mentre per i cilindri anteriori c'è uno scarico singolo sempre sulla destra della GP15.

Correlati

Potresti esserti perso