Roma Francesco Totti 150219214804
CALCIO 19 Febbraio Feb 2015 2140 19 febbraio 2015

Europa League: pari per Roma e Torino, poker del Napoli in Turchia

Giallorossi beffati dal Feyenoord: 1-1. Granata ripresi dall'Athletic Bilbao: 2-2. Ride solo Benitez: 4-0 al Trabzonspor.

  • ...

Il capitano della Roma Francesco Totti.

Ride il Napoli ma Roma e Toro si mangiano le mani. Sedicesimi di finale di agrodolce per le prime tre italiane impegnate in Europa League.
Se il successo in Turchia degli uomini di Benitez (0-4) è già sinonimo di passaggio del turno, dovranno faticare e non poco le formazioni guidate da Rudi Garcia (1-1) e Giampiero Ventura (2-2) , in vantaggio e riprese sul proprio campo da Feyenoord e Athletic Bilbao.
ROMA: DOPO I DANNI ANCHE LA BEFFA. Dopo i danni (scene di guerriglia a Piazza di Spagna prima del match con gli ultrà olandesi protagonisti di scontri con la polizia e di devastazioni ai monumenti della Capitale) anche la beffa per la Roma.
Kazim Kazim riprende i giallorossi, in vantaggio con una prodezza di Gervinho, con una rete in fuorigioco in apertura di ripresa e certifica il momento buio (di gioco e risultati) dei giallorossi. Gli applausi dell'Olimpico per il tacco dell'ala ivoriana che produce il vantaggio si trasformano in fischi nel finale per un risultato che appare complicato da rimediare nel ritorno.
SUPER GABBIADINI TRASCINA IL NAPOLI. Quella del Napoli sul Mar Nero è invece stata una passeggiata di salute. Illuminata da Gabbiadini, la squadra azzurra ha cancellato la brutta sconfitta col Palermo in campionato (che aveva interrotto una striscia vincente di cinque gare consecutive) e ha ipotecato gli ottavi in meno di mezz'ora.
In vantaggio al 6' grazie a un colpo di testa di Henrique su respinta del portiere il Napoli ha raddoppiato con la sua stella Higuian servito dall'ex Samp al 20'. Dello stesso Gabbiadini, prima con un controllo in giravolta e tocco magistrale in ret, il tris. Duvan Zapata ha chiuso i giochi (del match ma a meno di sorprese clamorose anche della qualificazione) ribattendo in rete una corta respinta dell'estremo difensore di casa su una conclusione di Callejon.
GURPEGI GELA IL TORO. Il pane del passaggio di turno se lo dovrà sudare e non poco invece il Torino. I granata erano riusciti a rimontare l'iniziale svantaggio griffato Williams (8') grazie alla doppietta di un ispirato Maxi Lopez, bravo a finalizzare prima un cross di Molinaro dalla sinistra e poi uno di Darmian dalla destra.
Ma a un quarto d'ora del fischio finale è arrivata la doccia gelata Gurpegi, smorzando una punizione battuta da Beñat, ha fissato il punteggio sul 2-2 finale. La banda di Ventura nella gara di ritorno di giovedì 26 febbraio, sarà costretto a vincere o a pareggiare con almeno 3 gol. Un'ipotesi che al San Mamés farebbe rima con impresa.

Correlati

Potresti esserti perso