Motori 6 Marzo Mar 2015 1630 06 marzo 2015

Auto con sedili riscaldati di serie

Fino a pochi anni fa, i sedili riscaldati sulle autovetture erano un optional di lusso; oggi, invece, si tratta di un gadget sempre più comune e incluso di serie

  • ...

I sedili riscaldati non sono più un optional di lusso Fino a pochi anni fa, i sedili riscaldati sulle autovetture erano un optional di lusso; oggi, invece, si tratta di un gadget sempre più comune e incluso di serie anche sulle vetture di fascia media. La tecnologia ha raggiunto livelli tali che non è più un lusso potersi accomodare nelle fredde giornate invernali su un sedile riscaldato; ma a sua volta, si tratta di una tecnologia relativamente elementare, la stessa che viene utilizzata per le coperte elettriche, i phon e gli scaldabagni. Alcuni dei modelli di auto con sedili riscaldati di serie sono:

  • Fiat Freemont (modello con interni in pelle e sedili anteriori riscaldati di serie);
  • Alfa Romeo Giulietta (sedili anteriori riscaldati);
  • Kia Sportage 1,7 CRDI Class 2WD (con sedili anteriori regolabili in altezza con supporto lombare. Sedili anteriori e posteriori riscaldati di serie);
  • Jeep Renegade (volante e sedili anteriori riscaldati);
  • Volkswagen Tiguan;
  • Peugeot 308 (sui modelli con interni in pelle)
Ma come funzionano i sedili riscaldati? L’accensione del riscaldamento dei sedili riscaldati e controllato da un interruttore, comunemente chiamato relé e che aziona la resistenza collocata sotto il cuscino del sedile. I sistemi di ultima generazione prevedono anche l’inserimento di un termostato che spegne automaticamente il relé quando il calore è troppo alto fino a quando il sedile si raffredda un po’ e ritorna a temperature accettabili per il corretto funzionamento. Altri impianti prevedono anche la regolazione della temperatura. Come si è visto, su alcuni modelli, il riscaldamento dei sedili è di serie, ma in molte altre vetture resta un optional il cui prezzo varia a seconda della marca e del modello.

Correlati

Potresti esserti perso