Paul Pogba Festeggiato 150309231245
MONDAY NIGHT 9 Marzo Mar 2015 2312 09 marzo 2015

Serie A, Juventus-Sassuolo 1-0

I bianconeri faticano a trovare la via della rete. Decide una prodezza del francese all'82'. Roma a -11.

  • ...

Pogba scaglia in porta la rete del successo bianconero: Roma a -11.

Nel giorno in cui il popolo bianconero si è spaccato sulle audaci affermazioni di Antonio Conte («Con la mia cattiveria la Juve avrebbe 20 punti di vantaggio») ci ha pensato Paul Pogba a trascinare i suoi al +11 sulla Roma, massimo vantaggio della capolista dall'inizio della stagione. Una distanza ormai incolmabile per i giallorossi, scavata dall'ennesima prodezza del fuoriclasse francese, unico capace di spezzare gli equilibri di un match, quello col Sassuolo, altrimenti opaco e che ha visto gli uomini di Allegri a caccia del successo con ferocia soltanto nella ripresa.
SERVIZIO DI PEPE. L'ha risolta ancora lui, il classe 93 bianconero, con la solita bordata dalla distanza, arpionando un'apertura di Simone Pepe destinata a Tevez. L'ha decisa da campionissimo, malgrado una prova incolore nell'arco dei 90 minuti. Estraendo un jolly dal mazzo che consegna tre quarti di scudetto ai suoi compagni di squadra, duramente messi alla prova dai neroverdi di Di Francesco come già successo all'andata.
BIANCONERI SOTTO TONO. Decisamente male la Juve nella prima frazione di gioco, imbrigliata dal pressing alto di Zaza e compagni, ma apparsa pure stanca e svogliata in molti dei suoi consueti protagonisti. Poche le conclusioni verso la porta di Consigli, se si eccettuano un innocuo colpo di testa di Chiellini e un paio di fiammate dell'Apache argentino. Bravo il Sassuolo a impensierire i bianconeri con qualche ripartenza ben congegnata, pur senza impegnare mai troppo Storari, sceso in campo al posto del febbricitante Buffon.
FUORI MORATA E PEREYRA. L'avvio della ripresa ha ricalcato esattamente l'andamento del primo tempo, fin quando a dare una piccola scossa sono arrivati gli ingressi di Pepe e Llorente al posto dei deludenti Pereyra e Morata. A rompere gli indugi di una partita tanto mediocre, tuttavia, poteva essere soltanto l'unico fenomeno presente sul rettangolo di gioco. Al minuto 82, lo stop e tiro di destro di Pogba su servizio di Pepe ha lasciato di sale il portiere neroverde, concedendo soltanto il tempo per una standing ovation dello Stadium sull'esordio in campionato del ritrovato Andrea Barzagli.

Correlati

Potresti esserti perso