Motori 13 Marzo Mar 2015 1150 13 marzo 2015

Vantaggi auto motore centrale

Le auto con il motore centrale sono veicoli il cui motore è montato all’interno del passo e non a sbalzo (link) anteriore o posteriore. Il vantaggio principale

  • ...

La Porsche Cayman è un esemplare di vettura sportiva con motore centrale Le auto con il motore centrale sono veicoli il cui motore è montato all’interno del passo e non a sbalzo anteriore o posteriore. Il vantaggio principale del motore centrale è quello di concentrare i carichi all’interno del passo della vettura evitando le masse fuoribordo con conseguente migliore stabilità e tenuta di strada. Si tratta di una soluzione applicata soprattutto sulle auto da competizione come quelle dei Rally o di Formula (F1, F3 e minori). Il motore centrale può essere montato longitudinalmente o trasversalmente, analogamente al cambio (longitudinale o trasversale) posto davanti o dietro al motore. Il motore centrale, si è detto, è montato prevalentemente sulle auto da competizione, ma non è esclusa la produzione in serie sempre su auto sportive. La prima auto sportiva ad adottare la soluzione del motore centrale è stata la Lamborghini Miura (1966) seguita dalla Lotus Europa (sempre nel ‘66). La Ferrari adottò il motore centrale negli anni ’70 sui modelli 365 GT/4, BB e Bora. Sulle auto di serie sportive, la prima ad avere un motore centrale fu la Fiat X 1/9 del 1972. Le diverse combinazioni di assetto con il motore centrale sono: trasversale con cambio longitudinale anteriore (Fiat X 1/9), longitudinale con cambio longitudinale posteriore (Ferrari 288 GTO), longitudinale con cambio longitudinale anteriore (Lamborghini Diablo), longitudinale con cambio trasversale (Ferrari 348). Altre vetture che montano il motore centrale sono: Audi R8, Alfa Romeo 33 Stradale e 4C, BMW M1, Alpine (A310, A610 e GTA), Honda NSX, Lancia (Beta Montecarlo, Stratos, Rally, Delta S4), Opel Speedster, Peugeot 205 T16, Porsche (Boxster, Cayman, Carrera GT), Renault Clio 3.0 V6 Sport.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso