Palacio Cesena 150315225221
POSTICIPO 15 Marzo Mar 2015 2253 15 marzo 2015

Serie A, 27a giornata: Inter-Cesena 1-1

Defrel gela San Siro. Palacio pareggia i conti. Toni stende il Napoli a Verona.

  • ...

La rete di Rodrigo Palacio in Inter-Cesena 1-1 (15 marzo 2015).

Non sono bastati l'orgoglio e un secondo tempo veemente all'Inter per avere la meglio del Cesena e ritrovare una vittoria che sarebbe stata importante per classifica e morale, dopo la sconfitta patita a Wolfsburg in Europa League. La squadra di Roberto Mancini se l'è vista brutta, andando in svantaggio nel primo tempo con un bel pallonetto di Defrel. Poi è salita di ritmo, trovando il pareggio in avvio di ripresa con Rodrigo Palacio, imbeccato da Mauro Icardi a cui un minuto prima era stato annullato un gol regolare e spettacolare.
KOVACIC IN PANCHINA. Mancini ha tenuto in panchina Kovacic, ha rispolverato Dodò e Kuzmanovic, ha messo Shaqiri dietro le punte, il solito duo Palacio e Icardi. L'Inter è partita bene con un buon tiro di D'Ambrosio che si spegne a lato. Al 14' Guarin ha pescato Kuzmanovic in area ma il suo colpo di testa non è stato perfetto.
Ancora D'Ambrosio ha calciato a lato. Il Cesena è sembrato intimidito ma piano piano ha preso fiducia e si è fatto vedere Magnusson. Il suo tiro però è finito fuori.
Il gol è arrivato esattamente alla mezz'ora: Guarin ha perso un pallone, ne ha approfittato Carbonero che - grazie a un lancio millimetrico - ha trovato Defrel il quale ha visto Handanovic fuori dai pali e lo ha scavalcato con un bel pallonetto.
L'Inter è rimasta scioccata e non ha avuto una reazione adeguata. Una buona occasione è capitata a Kuzmanovic, ma il suo tiro è stato murato da Krajnc.
PODOLSKI PER KUZMANOVIC. Mancini, costretto a sostituire l'infortunato Shaqiri con Kovacic (giunto alla sua terza panchina di seguito), ha deciso di chiamare in campo Podolski, che è entrato al posto di un mediocre Kuzmanovic. Dopo appena due minuti Icardi è andato a rete con una splendida rovesciata, ma l'arbitro ha fermato tutto per fuorigioco dell'attaccante. Che non c'era.
Neanche un giro di lancette e finalmente l'Inter ha trovato il pari: cross di Icardi per Palacio che è andato a segno. I nerazzurri, dopo la rimonta, hanno cercato la vittoria contro un Cesena che non ha mollato, tanto da sfiorare la rete con Defrel.
PALO DI PODOLSKI. Al 10' clamoroso palo di Podolski e, a seguire, altro episodio discutibile con Carbonero che è stato travolto in area da Ranocchia. Si è fatto male anche Dodò (che ha reclamato un paio di falli subiti di cui uno in area) rilevato da Santon.
La partita è risultata bella ed emozionante. Il Cesena non ha smesso di provarci, ma Djuric ha mancato il pallone in area e ha sciupato una buona chance.
Alla mezz'ora pericolosa l'Inter, prima con Icardi e poi con Podolski, il suo sinistro è stato parato da Leali. Sempre il tedesco ha messo in crisi gli avversari in più di una occasione ma è stato il Cesena a chiudere all'attacco con Rodriguez atterrato in area da Andreolli: l'arbitro Gervasoni ha fischiato il fuorigioco.
Il pari serve più al Cesena che all'Inter, che ha raggiunto il Genoa a quota 37. I sogni di grandezza di Mancini hanno ceduto il passo alla realtà: la stagione dell'Inter non è delle migliori, ha arrancato sia in campionato sia in Europa.

Correlati

Potresti esserti perso