Motori 18 Marzo Mar 2015 1649 18 marzo 2015

Caratteristiche cambio a doppia frizione EDC

Tra le componenti automobilistiche che vengono spesso aggiornate con nuove innovazioni o soluzioni, vi è il cambio.

  • ...
Cambio a doppia frizione EDC

Tra le componenti automobilistiche che vengono spesso aggiornate con nuove innovazioni o soluzioni, vi è il cambio. Inizialmente venivano utilizzati quelli tradizionali manuali, in seguito hanno fatto la comparsa quelli automatici, fino ad arrivare (ma soltanto su quelle sportive di alta gamma) all'uso di "palettine" sul volante. Attualmente, si sta diffondendo sempre più il cambio di tipo automatico ma a doppia frizione, noto come "DCT" o "Dual Clutch Transmission", che tuttavia tende a variare denominazione in base al gruppo automobilistico che l'utilizza, come ad esempio la Renault che lo commercializza come "EDC" o "Efficient Dual Clutch".

Le caratteristiche di questo cambio a doppia frizione EDC si evidenziano in due alberi concentrici, gestiti ciascuno da una frizione, che permette di cambiare la marcia inserendovi la successiva o la precedente, in modo che la centralina elettronica, in fase di inserimento di marcia, non consenta un calo di giri del motore oppure lo "strappo" della marcia stessa. Tutto questo permette una tranquilla fluidità di marcia della vettura e un regime costante e senza sbalzi del propulsore. Complessivamente, le vetture con questo tipo di cambio automatico sono molto più efficienti, favorendo di conseguenza la riduzione di emissioni nocive di gas e dei consumi.

Correlati

Potresti esserti perso