Motori 18 Marzo Mar 2015 1557 18 marzo 2015

Caratteristiche cambio powershift

Il cambio powershift è un tipo di cambio innovativo volto a ridurre i consumi mantenendo una continuità di coppia sulle ruote.

  • ...

Meccanica di un cambio powershift Il cambio powershift è un tipo di cambio innovativo volto a ridurre i consumi mantenendo una continuità di coppia sulle ruote. Inizialmente questo cambio venne inventato per rendere più agevole la guida di mezzi da lavoro grossi, come le gru o i camion, mentre ora molte case automobilistiche (Ford, Ferrari, Volvo...) lo utilizzano sulle proprie autovetture. Rispetto ai cambi canonici, il powershift ha una doppia frizione: una controlla le marce pari (seconda, quarta e sesta) e l'altra invece controlla quelle dispari (prima, terza, quinta). Durante la marcia la centralina è il "direttore d'orchestra", poichè  gestisce il cambio cercando di intuire le intenzioni del guidatore: se ad esempio si sta accelerando viene pre -selezionata la marcia superiore libera a cui poter passare. Quando il guidatore preme la leva per effettuare il cambio marcia, contemporaneamente avviene uno scambio tra le frizioni, quella chiusa si apre e quella aperta si chiude. Il tempo di cambiata si limita solo al passaggio da una frizione all'altra, poichè la selezione della marcia da innestare avviene ancora prima che il guidatore decida quale marcia mettere dopo. Inoltre il motore, durante il cambio, non viene messo in folle e quindi non risulta più necessario chiudere il gas. L'utilizzo di un cambio automatico powershift aiuta quindi a evitare i tempi morti alla guida e ad ottenere una migliore scioltezza durante la stessa, fattore che rimane sconosciuto ai cambi robotizzati ed automatici classici.

Correlati

Potresti esserti perso