Motori 21 Marzo Mar 2015 1803 21 marzo 2015

Classifica auto a benzina più economiche

Vi sono almeno due modi per valutare quanto sia economica un’auto: considerare il suo prezzo di listino oppure in base a quanto sia parsimoniosa nei consumi

  • ...

Nella classifica delle auto a benzina più economiche non compaiono le italiane Vi sono almeno due modi per valutare quanto sia economica un’auto: considerare il suo prezzo di listino oppure in base a quanto sia parsimoniosa nei consumi. L’ideale sarebbe un’auto economica all’acquisto e anche parsimoniosa nei consumi, ma non sempre si ottiene la quadratura del cerchio. Ecco la classifica delle auto a benzina più economiche, per segmento in base al listino e in base ai consumi. Citycar 2015 (segmento A)

  1. DR 1: 7.980 €, la più economica da listino, 5 porte, autoradio, aria condizionata, sensori di parcheggio, antifurto, specchietti retrovisori regolabili elettricamente, vernice metallizzata. Qualità dei materiali e sicurezza scadente.
  2. Suzuki Celerio: 8.980 €. Versatile, motore 3 cilindri a benzina da 68 CV, abitacolo spazioso, posizione di guida rialzata. Poca dotazione di serie.
  3. Skoda Citigo: 9.380 €. 5 Stelle EuroNCap per la sicurezza, ma la dotazione di base è scarsa.
  4. Seat Mii: 9.390 €. Allestimento di ingresso limitato, ma ha 5 stelle Euro Ncap.
  5. Hyundai i10, Citroen C1, Peugeot 108, Renault Twingo: a pari merito con 10.000 € e allestimenti di serie adeguati. Con poche migliaia di euro si ha una vettura completa e funzionale.
Utilitarie 2015 (segmento B)
  1. 1.    Dacia Sandero: low cost per eccellenza da listino a 7.900 € nell’allestimento Ambiance 1.2 da 75 CV. Con 9.150 € e l’allestimento Laureate (+ 650 € di aria condizionata) si ottiene un giusto compromesso tra prezzoe comodità. Rumorosa e dallo sterzo poco preciso.
  2. 2.    Chevrolet Aveo: 10.762 € nell’allestimento a 5 porte, benzina 1.2 da 69 CV.
  3. 3.    Toyota Yaris: 10.950 € nella nuova versione di base con benzina 1.3, 3 cilindri da 69 CV. Con 13.000 € si ottiene un’utilitaria di ottima qualità e anche molto parsimoniosa nei consumi.
  4. 4.    Nissan Micra: 11.250 € è il prezzo da listino per il modelli di base, rinnovata nel design.
  5. 5.    Kia Rio: 11.790 € è l’unica a offrire 7 anni di garanzia o fino a 150.000 km.
Medie compatte 2015 (segmento C)
  1. Citroen C4 Cactus: 14.950 € è il prezzo di listino, la più economica della categoria (versione 1.2 da 75 CV). Con 17.000 € si raggiunge una dotazione completa, rimanendo la più economica del segmento.
  2. Mazda 3: 17.800 €, versione 1.5 SkyActive da 100 CV. Dotazione di base da integrare con l’aggiunta di circa 2000 €.
  3. Nissan Pulsar: 17.900 €. Allestimento di base da integrare.
  4. Seat Leon: 17.950 € da integrare.
  5. Fiat 500X: 17.980 €, una discreta dotazione di base, con 2000 € in più si raggiunge un allestimento completo.
Monovolume e Station Wagon 2015 (Segmento D)
  1. Dacia Lodgy: 10.900 € allestimento spartano, motore 1.5 da 110 CV, 3 stelle Euro NCap per la sicurezza (non è il massimo), ma resta la più concorrenziale del segmento in quanto a prezzo.
  2. Hyundai i20: 14.000 €, monovolume da segmento B, motore 1.4 benzina da 90 CV.
  3. Kia Venga: 14.500 €, monovolume dal design intrigante e 5 stelle Euro NCap.
  4. Dacia Duster: 11.900 € tra i SUV è quello più economico, come tutta la gamma Dacia, nella versione 1.6 da 110 CV.
  5. Dacia Logan MCV: 8.900 € è ancora una volta la station wagon della casa romena la più economica sulla carta, relativamente all’affidabilità sul lungo periodo e alla sicurezza però potrebbe non rivelarsi la scelta ottimale.
Più affidabile sia dal punto di vista della durata nel tempo che dal punto di vista della reale economicità di un’automobile è la valutazione relativa ai consumi che nel lungo periodo, anche se la spesa iniziale può essere più onerosa, ripaga meglio. La classifica delle auto a benzina più economiche  dal punto di vista dei consumi medi sulla base dei dati di omologazione dichiarati dalle case produttrici è la seguente:
  1. Peugeot 5008: 3,4 l/ 100 km;
  2. Skoda Octavia Wagon: 3,5 l / 100 km;
  3. Suzuki Celerio: 3,6 l/100 km (a cui si unisce anche un basso prezzo di listino di partenza);
  4. Citroen C1: 3,8 l / 100 km (come la Celerio offre un buon prezzo di partenza);
  5. Toyota Aygo: 3,8 l / 100 km;
  6. Seat Leon: 3,9 l / 100 km (competitiva anche sul fronte del prezzo);
  7. Fiat 500: 4,0 l / 100 km;
  8. Fiat  500 Cabrio: 4,0 l / 100 km;
  9. Mitsubishi Space Star: 4,0 l / 100 km;
  10. Lancia Ypsilon: 4,1 l / 100 km.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso