Motori 28 Marzo Mar 2015 1058 28 marzo 2015

Caratteristiche manettino Ferrari 458

Ogni lancio di una nuova Ferrari è un evento straordinario, dove si assiste alla scoperta di un'opera d'arte tecnologica su quattro ruote.

  • ...
Manettino Ferrari 458

Ogni lancio di una nuova Ferrari è un evento straordinario, dove si assiste alla scoperta di un'opera d'arte tecnologica su quattro ruote. Infatti, i modelli di questa azienda sono vetture dalle forme uniche e che racchiudono il meglio del progresso tecnico ed automobilistico. Uno tra i migliori esempi è la Ferrari 458, lanciata nel 2009, e che ha riscosso un successo straordinario per la sua bellezza estetica e la tecnologia che supporta l'automobilista.

Una tecnologia che si evidenzia, tra l'altro, nel "manettino" sul volante. Questo manettino, che deriva in parte da quello usato sulle vetture di Formula 1, posto sul volante della Ferrari 458 ha caratteristiche davvero uniche. Esso non è altro che una manopola che gestisce un sistema che permette al conducente di selezionare varie modalità di comportamento dell'automobile e di adeguarle alle condizioni del fondo stradale, delle caratteristiche del percorso e al proprio stile di guida. Questo sistema influisce quindi sul livello di rigidità delle sospensioni, sul controllo della trazione e della stabilità della vettura e, infine, sulla velocità di cambiata delle marce. Sulla Ferrari 458, le modalità che si possono scegliere sul manettino sono cinque: "Wet", per le condizioni di scarsa aderenza, soprattutto in caso di fondo bagnato o umido; "Sport", per avere una vettura con assetto più sportivo; "Race", che permette di usare un assetto da vera e propria competizione; "CT Off" e "CST Off" (o anche "ESC Off" su altri modelli), che disattivano il controllo di trazione e di stabilità, per permettere una guida più aggressiva e autonoma dall'elettronica, ma solo per guidatori super esperti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso