Matri_Fiorentina-Juventus
CALCIO 7 Aprile Apr 2015 2238 07 aprile 2015

Coppa Italia, Fiorentina-Juventus 0-3: bianconeri in finale

Gara dominata al Franchi dalla squadra di Allegri. In rete Matri, Pereyra e Bonucci.

  • ...

Bonucci dopo il terzo gol.

Impresa della Juventus nella prima semifinale di Coppa Italia. I bianconeri hanno sconfitto per 3 a 0 al Franchi la Fiorentina, qualificandosi per la finalissima del torneo.
All'andata a Torino si erano imposti i viola per 2-1. L'altra finalista uscirà l'8 aprile dal confronto tra Napoli e Lazio (andata 1-1).
Senza Pirlo, Pogba e Tevez la squadra di Allegri ha dominato il match, certificando la sua superiorità a livello nazionale.
GOL DELL'EX MATRI. Nel primo tempo a sbloccare la gara è stato l'ex Matri, che al '20 ha piazzato la zampata giusta.
A fine frazione a segno Pereyra, abile in un tap-in dopo una parata di Neto.
Nella ripresa partita controllata dalla squadra di Allegri, che ha segnato il terzo gol con un tiro al volo di Bonucci al '59.
Unico neo: l'espulsione nel finale di Morata per un fallo da dietro su Diamanti che costerà allo spagnolo la finale.
FIORENTINA USCITA TRA APPLAUSI. La Fiorentina è uscita comunque fra gli applausi dei suoi tifosi che hanno continuato ad incitarla anche quando era sotto di tre gol.
Ha però perso l'ennesima occasione la squadra viola: Diego e Andrea Della Valle in tribuna erano delusi come del resto tutti i tifosi, ma è anche vero che Montella e i suoi restano in corsa per l'Europa League e un piazzamento importante in campionato.
La squadra ha pagato l'assenza contemporanea dell'infortunato Pizarro e dello squalificato Badelj cosicché il centrocampo ha sofferto da subito la verve di Pereyra e compagni.
GOL ANNULLATO A SALAH. Qualche guizzo è arrivato da Salah, che aveva deciso l'andata con un gol degno di Messi.
All'egiziano è stato annullato un gol sullo 0-0 per una spinta a Padoin evidente, poi Chiellini e Bonucci lo hanno controllato senza troppi affanni.
Anche a Gonzalo Rodríguez è stata annullata una rete al 37' del primo tempo, sullo 0-1, per fuorigioco.
VITTORIA A FATICA NEL 2014. Ma è stata sempre la Juve a dominare in lungo e largo, come non era stato nel 2014 con Conte quando sempre al Franchi i bianconeri eliminarono i viola dall'Europa League con una punizione di Pirlo che neutralizzò l'1-1 dell'andata.
Stavolta non ci fosse stato Neto il punteggio avrebbe anche potuto essere più rotondo.
Tre a zero, come a Dortmund contro il Borussia: miglior viatico in attesa della imminente sfida di Champions League con il Monaco non potrebbe esserci.

Correlati

Potresti esserti perso