Motori 14 Aprile Apr 2015 1540 14 aprile 2015

Come diventare autista corriere espresso

Lavorare presso un corriere espresso può rivelarsi una occupazione interessante e pur avendo lati positivi e lati negativi, come tutte le professioni, può essere un buon trampolino di lancio per una futura carriera

  • ...

Il lavoro di autista presso i corrieri espressi Lavorare presso un corriere espresso può rivelarsi una occupazione interessante e pur avendo lati positivi e lati negativi, come tutte le professioni, può essere un buon trampolino di lancio per una futura carriera. Di certo garantisce una certa autonomia, ma d’altro canto obbliga ad affrontare situazioni stressanti, come l’esigenza di  rispettare in modo improrogabile le scadenze delle tante consegne da effettuare ogni giorno, saper gestire il tempo trascorso in mezzo al traffico, specie nelle grandi città, e infine il continuo contatto con il cliente, che in determinate circostanze può rivelarsi molto impegnativo. Il primo requisito per diventare autista di corriere espresso è quello di possedere un documento che abilita alla guida e, in questo caso, si tratta della patente B.   Sempre più spesso viene richiesto il diploma di scuola superiore, anche se il titolo di studio non è obbligatorio. Una buona conoscenza delle stradeinvece è fondamentale. Ovviamente ci sono poi diverse altre caratteristiche della personalità che si rendono necessarie, se non obbligatorie: dinamicità e capacità organizzative devono essere innate, per la gestione quotidiana delle attività e per essere capaci di affrontare i diversi contrattempi che possono accadere; è opportuno avere una elevata tolleranza allo stress, per non perdere la calma tra traffico, tempi da rispettare e clienti esigenti. Bisogna, inoltre, essere focalizzati sull'obiettivo, che è la soddisfazione del cliente, ed avere quindi una naturale propensione al contatto con il pubblico. Un requisito che può fare la differenza è sicuramente la disponibilità a prestare servizio non solo presso la propria zona di residenza ma anche in località più lontane, sia in Italia che all’estero.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso