Quarto giorno di stop dei taxi a Roma
Motori 15 Aprile Apr 2015 1040 15 aprile 2015

Quanto costa licenza taxi

Il lavoro di tassista è molto richiesto, soprattutto nelle grandi città. Infatti, sono ormai moltissimi i cittadini e non solo i turisti, che utilizzano il taxi per i propri spostamenti, in alternativa ai mezzi pubblici o alla propria auto o motorino. Per poter guidare un taxi, è però necessaria una licenza.

  • ...

Taxi: costi per ottenere la licenza

Ottenere la licenza è possibile tramite un concorso gratuito determinato dai comuni. Le regolamentazioni e i requisiti variano da città a città, comunque è necessario e fondamentale possedere una patente di guida B. Successivamente occorre estenderla con un certificato di abilitazione professionale che si ottiene frequentando per due mesi una qualunque scuola guida italiana. Fatto ciò, è necessario iscriversi all’albo professionale di “conducenti”, albo professionale provinciale istituito presso la camera di commercio, al quale si accede tramite un esame scritto e orale. Fin qui tutto semplice, ma in realtà sono molto rari i concorsi per l’ottenimento delle licenze, pertanto chi è interessato a svolgere questa professione può, in alternativa, acquistare la licenza da un altro autista intenzionato a cederla. Solitamente chi possiede una licenza di tassista se la tiene stretta fino alla pensione e una volta terminato il periodo lavorativo la cede a titolo gratuito o la vende a caro prezzo! Solitamente, il costo di tale licenza è di circa 180.000/200.000 euro, importi che variano da città a città; ovviamente una licenza di taxi per la città di Roma avrà un valore più alto rispetto a quella per un piccolo comune di provincia. Il tempo per ammortizzare la spesa d'acquisto è di circa 15 anni. I costi di gestione, comprensivi di carburante, assicurazione e autovettura, arrivano all'incirca a 2.000 euro mensili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati