Motori 21 Aprile Apr 2015 1205 21 aprile 2015

Quali sono autostrade gratuite in Italia

In Italia le autostrade non sono gratuite, e vi sono anche alcuni tratti non autostradali a pagamento come per esempio il Traforo dello Zovo

  • ...

Le autostrade in Italia sono a pagamento In Italia le autostrade non sono gratuite, e vi sono anche alcuni tratti non autostradali a pagamento come per esempio il Traforo dello Zovo e alcuni ponti in provincia di Venezia, come per esempio il Ponte dei Salsi (frazione di Caposile a Musile di Piave) e il Passo per Fossalta (a Noventa di Piave). Le superstrade sono, al contrario, tutte gratuite. Le autostrade in Italia hanno un’estensione di 5.800 km di cui il 50% sono gestite da Autostrade per l’Italia S.p.A., mentre il restante 50% è gestito da altre 23 società che hanno in concessione piccole tratte che vanno da un minimo di 20 km fino a 300 km. Le modalità di pedaggio sono due:

  • Sistema autostradale chiuso (in base ai chilometri effettivamente percorsi);
  • Sistema autostradale aperto (pedaggio forfettario).
Il primo sistema è quello più diffuso e prevede che il conducente si munisce all’ingresso del varco autostradale di un ticket da mostrare al casello di uscita per pagare l’importo dovuto. Per i possessori di Telepass, la procedura avviene telematicamente al passaggio dei varchi (alla velocità massima di 30 km) e senza doversi fermare. L’importo è calcolato in base alla distanza percorsa, al coefficiente della sua classe (A autoveicoli e motociclette, B camper, autobus, piccoli autocarri, “3” autotreni, autoarticolati, autovetture che trainano roulotte o rimorchi, “4” veicoli a 4 assi, “5” veicoli a 5 assi)) e ad un coefficiente variabile chiamato tariffa chilometrica e che varia da autostrada ad autostrada. Nel sistema aperto l’utente paga una tariffa fissa, lungo il percorso sono disposte delle barriere, ma non in tutti gli svincoli, motivo per cui è possibile per l’utente percorrere tratti di autostrada senza pagare pedaggio in quanto i varchi autostradali e i caselli non sono posti ad ogni svincolo il sistema aperto è applicato:
  • Sull’autostrada dei Laghi;
  • La tangenziale di Milano (A50, A51, A52);
  • Tangenziale di Torino;
  • Tangenziale di Napoli (A3, nel tratto Napoli, Pompei, Salerno. I caselli sono presenti a tutti gli svincoli quindi la tariffa fissa – a prescindere dalla distanza percorsa – si paga sempre);
  • A12 nel tratto Roma-Civitavecchia;
  • A32 e A33 nei rispettivi tratti Asti-Alba e Cherasco-Bra.

Correlati

Potresti esserti perso