Inter Roma Icardi 150425231149
CALCIO 25 Aprile Apr 2015 2250 25 aprile 2015

Serie A, lampo di Icardi: l'Inter piega la Roma 2-1

A San Siro Nainggolan risponde a Hernanes. Poi decide Maurito. Sogno Europa League più vicino.

  • ...

L'attaccante dell'Inter Mauro Icardi dopo la rete del 2-1 alla Roma.

Un lampo di Mauro Icardi abbaglia la notte di San Siro, complica maledettamente le ambizioni Champions della Roma di Garcia e rilancia i sogni europei dell'Inter. Un gol dal potere taumaturgico, che pesa come un macigno sull'economia del campionato e potrebbe nobilitare la complicata stagione dei nerazzurri. Potere del talento innescato dalle scelte di Roberto Macini, che in una gara che pareva indirizzata verso un pari inutile per tutti ha avuto la spregiudicatezza di inserire sei uomini offensivi per dare la caccia a tre punti che ora somigliano a uno spartiacque.
HERNANES RITROVATO. L'Inter parte meglio mettendo pressione subito alla Roma, con Gnoukouri a calpestare le zolle delicate dove gioca Totti.
Il primo tempo è poco spettacolare e si segnala fondamentalmente per due episodi decisivi: il gol di Hernanes, che fa secco Holebas e lascia partire un sinistro tremendo da fuori area al 15', e il palo colpito da Ibarbo tre minuti dopo. Subito dopo soltanto un episodio curioso, quello dell’espulsione per proteste di Andrea Romeo, ex arbitro, ora dirigente (addetto agli arbitri) dell'Inter.
IL NINJA TROVA IL PARI Nella ripresa ecco che la partita cambia e la Roma pure. La squadra giallorossa si spinge in avanti e in contropiede Icardi ci prova due volte (5' e 7'), ma senza precisione. Garcia toglie un Totti poco incisivo e inserisce Keita e nel giro di 9' riesce a dare una sterzata alla partita. Florenzi spara alto al 13', Nainggolan trova il pari con una rasoiata di destro dopo un bell'assist di Pjanic (18') e poi Vidic salva sul probabile tap-in di Keita dopo una bella punizione del bosniaco parata da Handanovic.
MAUTIRTO CONDANNA LA ROMA. Mancini allora sceglie il profilo offensivo: dentro anche Podolski per Gnoukori, e la pressione si fa sentire sulle spalle della Roma, che sbanda in difesa e capitola a due minuti dal 90' quando il tedesco neo entrato serve Icardi, che si gira e supera De Sanctis con un destro rasoterra. Nel finale c'è tempo per anche un paio di gol mangiati da Podolski, ma poco conta per i nerazzurri, che tornano alla vittoria.
La Roma rimane a 58 punti, la Lazio può staccarla di nuovo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso