Motori 28 Aprile Apr 2015 1039 28 aprile 2015

Caratteristiche oli motore semisintetici

Nell’ambito degli oli motore i semisintetici sono quelli che garantiscono una migliore protezione dall’usura e mantengono il motore più pulito, favorendo gli avviamenti a freddo dello stesso.

  • ...

Come mettere olio nel motore Nell’ambito degli oli motore i semisintetici sono quelli che garantiscono una migliore protezione dall’usura e mantengono il motore più pulito, favorendo gli avviamenti a freddo dello stesso. In particolare, l’olio semisintetico si ottiene dall’olio minerale come base a cui si aggiungono additivi chimici. Questi servono a modificare in meglio le caratteristiche degli oli minerali, poiché intervengono a migliorare l’indice di viscosità, a ridurre il punto di scorrimento e la frizione. Inoltre hanno funzione detergente, anti-ossidante, anti-corrosione e anti-ruggine, anti-schiuma e diluente. La presenza di additivi contribuisce a rendere l’olio semisintetico qualitativamente migliore rispetto a quello minerale da cui proviene. Gli oli semisintetici hanno la caratteristica principale di trovarsi a metà strada tra una base minerale ed una sintetica. Proprio grazie alla componente sintetica, le capacità di rendimento per il motore sono abbastanza elevate. La normativa attuale ha stabilito che si definisce “semisintetico” l’olio la cui parte sintetica deve corrispondere ad almeno il 25% del totale, mentre in passato bastavano poche gocce per ottenere lo stesso risultato. Per essere di buona qualità, anche l’olio semisintetico deve possedere il giusto livello di viscosità.

Correlati

Potresti esserti perso