Taechaubol 150420092135
TRATTATIVE 29 Aprile Apr 2015 1625 29 aprile 2015

Milan, vertice tra Berlusconi e Bee Taechaubol

Offerta di 500 mln per il 50% del club. Confalonieri conferma: «L'offerta asiatica è vera». Incontro con Murdoch per la pay tivù.

  • ...

L'imprenditore thailandese Bee Taechaubol.

Dopo giorni di attesa l'offerta è arrivata: circa 500 milioni di euro per rilevare il 51% del Milan.
Bee Taechaubol ha presentato la proposta della sua cordata a Silvio Berlusconi e sua figlia Barbara.
RISPOSTA ATTESA PER IL 30 APRILE. Dopo una notte di riflessione il presidente rossonero dovrebbe decidere se continuare la trattativa con il thailandese. La risposta potrebbe arrivare il 30 aprile in un comunicato.
L'altro gruppo, composto da imprenditori cinesi e guidato da Richard Lee, aspetterà ma non più di qualche giorno, perché è deciso a entrare nel mondo del calcio e ha già soluzioni alternative.
POSSIBILE QUOTAZIONE IN ASIA. Rispetto alla cordata guidata da Taechaubol, sostenuto da China Citic Bank International e da Ads-Securities LLC, società di servizi finanziari di Abu Dhabi, l'altra è pronta a investire direttamente circa 600 milioni per il 60%.
In entrambi i casi si parla della possibilità di quotare il club su una Borsa asiatica.
Il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri aveva confermato la veridicità dell'offerta con una battuta in milanese: «Quest chi l'è vera», Cina e Thailandia sono il futuro economico».
SCIA MEDIATICA PER INCONTRO. L'incontro con Taechaubol ha avuto ben altra pubblicità, sulla scia di una strategia mediatica che in questi mesi ha suscitato qualche dubbio nella controparte.
Con una foto, in mattinata, l'imprenditore thailandese ha annunciato di essere sulla via di ritorno da Ginevra, dove ha trascorso una giornata anche per incontrare l'advisor Rothschild.
Poco prima delle 18 ne ha pubblicata un'altra, in posa in abito scuro e cravatta blu, accanto alla moglie, in tubino nero, e il messaggio: «Ci muoviamo».
INCONTRO ALLE 19 A VILLA SAN MARTINO. Un'ora più tardi hanno varcato il cancello di Villa San Martino assieme a Pablo Victor Dana, rappresentante di Ads-Securities, e James Davies-Yandle, co-fondatore della Global Legends Series, la società di cui Taechaubol è sponsor e che ha siglato un accordo per lo sviluppo di scuole calcio in Cina con il governo di Pechino.
Poi, con l'arrivo di Barbara Berlusconi (che ha acquisito un ruolo di primo piano nella vicenda), è iniziato l'incontro, proseguito anche mentre sul televisore scorrevano le immagini di Milan-Genoa.
In mattinata Berlusconi avrebbe avuto un confronto, in conference call, con i rappresentanti della cordata guidata da Richard Lee (che è stato ad Arcore il 3 aprile). Secondo alcune ricostruzioni la loro proposta (con investimenti diretti, un piano di valorizzazione del marchio sul mercato asiatico e una possibilità di uscita con tempistiche precise per il socio di minoranza) fornirebbe maggiori garanzie all'attuale proprietà del club.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso