Motori 12 Maggio Mag 2015 0930 12 maggio 2015

Vitara, un crossover per sfidare Jeep e Ford Ecosport

Il nuovo modello sostituisce la 'sorella' maggiore e più grande. Tanti gli aspetti in comune e un look bicolor che la rende trendy.

  • ...

Con il pensionamento della Grand Vitara Suzuki ha abbandonato quasi definitivamente la produzione di fuoristrada (fa eccezione la Jimny): il vecchio modello è stato sostituito dalla più piccola Vitara, crossover compatta arrivata nei listini italiani per sfidare rivali come Jeep Renegade e Ford Ecosport. GiornaleMotori.it ha messo a confronto i tre modelli.

SUZUKI VITARA C'è stato un tempo in cui Suzuki e offroad andavano a braccetto. Ma ormai lo sterrato non tira più e non si può pensare di stare sul mercato senza crossover: la naturale conseguenza è stato l'avvicendamento tra Grand Vitara e Vitara. I due modelli, oltre al nome, hanno in comune dettagli stilistici come il cofano piatto e i fari spigolosi, ma la compatta, lunga appena 418 centimetri e alta 161, non ha la marce ridotte. La nuova Vitara è anche un crossover modaiolo: l'ultimo trend è il look bicolore e infatti può essere ordinata con il tetto di tonalità diversa da quella della carrozzeria, ha cerchi in lega con dimensioni da sportiva e, in più, ci sono anche i montanti oscurati, in modo da offrire l'effetto tetto sospeso in stile-Mini. Più che buono il comfort a bordo, in una vettura che nel complesso ha conservato l'aspetto offroad e in grado di replicare lo spirito fuoristradistico della Grand Vitara, ovviamente a patto di optare per la trazione integrale. Per potersi buttare ogni tanto nel fango senza tanti pensieri. Motorizzazioni: a benzina 1,6 da 120 Cv; diesel 1.6 da 120 Cv Prezzo: da 19.900 euro A chi è adatta: famiglie, agli affezionati del marchio nipponico Pro e contro: La dotazione di serie dei due allestimenti è molto ricca, anche in tema di sicurezza/Il computer di bordo sembra un po' datato, nonostante faccia parte di un modello nuovo di zecca.

JEEP RENEGADE In campo automobilistico il marchio è sinonimo di fuoristrada, ma la prima Jeep  nata fuori dagli Stati Uniti è un suv compatto che senza dimenticare lo sterrato dà il meglio di sé sull'asfalto. Lunga solo 423 centimetri, la Renegade è il modello d’ingresso per la gamma Jeep sia per quanto riguarda i prezzi che le dimensioni. La sensazione che trasmette è di robustezza dall'esterno e di comfort dall'interno, visto che la carrozzeria squadrata ha permesso di dare parecchio spazio a chi siede dietro. C'è da dire però che in movimento si può avere qualche difficoltà nella percezione degli ingombri. In generale, la Renegade non passa inosservata, con i fari tondi e i sette elementi della griglia che stanno riscuotendo grande consensi tra gli automobilisti italiani, che amano i suv, specialmente se sono compatti. Curati e con materiali di pregio gli interni, con in particolare la plancia da macchina di categoria superiore. Motorizzazioni: a benzina 1.4 MultiAir da 140 Cv; diesel Multijet 1.6 da 120 Cv, 2.0 da 120, 140 e 170 Cv Prezzo: da 23.500 euro A chi è adatta: famiglie più numerose, a chi cerca un crossover a suo agio sullo sterrato Pro e contro: L'abitacolo è spazioso e ben accessibile grazie all’ampio angolo d’apertura delle porte, e sul divano si sta comodi anche in tre/Il lunotto è piccolo e distante da terra: in retromarcia meglio affidarsi ai sensori di parcheggio.

FORD ECOSPORT La carrozzeria della statunitense è da piccolo fuoristrada, ma paradossalmente tra le tre vetture del confronto è quella che più si trova a suo agio in città. Corta e alta, è una piccola Kuga con il frontale però piatto che si sviluppa praticamente in verticale e, considerate le dimensioni, un aspetto massiccio, quasi imponente, sensazione trasmessa nel complesso anche dalle alte fiancate e dai cerchi in lega da 17″. La carrozzeria, come detto, è da offroad, specie nel posteriore, dove la ruota di scorta è esterna, fissata al portellone e protetta da un involucro in tinta. Manca però l'opzione delle quattro ruote motrici, al momento non prevista, visto che a disposizione c'è solo la trazione anteriore. L'abitacolo è comodo per quattro persone, con la plancia moderna e affollata di comandi. Ecosport offre poi le dotazioni tecnologiche più recenti del marchio, come il sistema SYNC. Motorizzazioni: a benzina 1.0 Ecoboost da 125 Cv e 1.5 Ti-VCT da 111 Cv; diesel 1.5 TDCi da 90 Cv Prezzo: da 18.5000 euro A chi è adatta: Famiglie poco numerose, a chi vive in città Pro e contro: Nonostante non sia disponibile con trazione integrale, sullo sterrato può contare su una discreta altezza da terra/La ruota di scorta esterna è poco pratica in fase di parcheggio. [gn_jcarousel source="cat=%blog%" ]

Correlati

Potresti esserti perso