Motori 14 Maggio Mag 2015 0930 14 maggio 2015

Un tuffo nella storia con la Mille Miglia

La 33esima edizione della rievocazione storica della gara di velocità, in programma dal 14 al 17 maggio, è pronta a mostrare alcune delle auto più belle mai prodotte.

  • ...

Quattro giorni di gara, sette regioni da attraversare e 1760 km da percorrere. Con 430 vetture in gara, 67 case automobilistiche rappresentate e equipaggi provenienti da 38 Paesi diversi. È tutto pronto per la Mille Miglia 2015, rievocazione storica della mitica gara di velocità in programma dal 14 al 17 maggio con la partecipazione di alcune delle auto più belle mai prodotte, pronte a sfidarsi attraversando scenari unici. Questa è infatti da sempre la caratteristica di una corsa entrata nell’immaginario collettivo. PASSAGGIO IN DIVERSE CITTA' La selezione per partecipare alla gara è stata inflessibile, come da regolamento. I modelli ammessi alla 33esima rievocazione devono aver preso parte, o almeno devono aver completato l’iscrizione a una delle edizioni di velocità, disputate tra il 1927 e il 1957. Le vetture sono chiamate a essere protagoniste a una gara cronometrata di regolarità sul percorso Brescia-Roma-Brescia, che influirà sulla classifica finale. La Mille Miglia scatta da Brescia giovedì 14 maggio, con passaggi da Verona, Ferrara, Siena, Ravenna e arrivo a Rimini. Il giorno successivo le auto d'epoca ripartono dalla Romagna, si dirigono verso San Marino per poi scendere lungo l'Adriatico fino a Senigallia, transitando da Loreto, Macerata, Ascoli Piceno prima di dirigersi verso Roma con passaggi a Teramo e Rieti. Sabato 16 maggio la tappa Roma-Parma, con in mezzo i passaggi per Viterbo, Siena, Pisa, Lucca, Reggio Emilia e l'attraversamento dell'appenninico Passo dell'Abetone. L'ultimo giorno, il 17 maggio, la tappa prevede il transito delle auto d'epoca prima a Piacenza e poi nel mitico Autodromo di Monza, prima del ritorno a Brescia. [gn_jcarousel source="cat=%blog%" ] PILOTI D'ECCEZIONE Sommando le 24 edizioni di velocità disputatesi dal 1927 al 1957, le tre svoltesi con la formula dei rally nel 1958, 1959 e 1961 e le 33 rievocazioni storiche, l'edizione 2015 della Mille Miglia può essere considerata complessivamente la 60esima. Come sempre non mancano i piloti d'eccezione come Stirling Moss che torna al volante della leggendaria 300 SLR che trionfò nell'edizione 1955. Insieme al pilota inglese, grande attesa anche per Hans Herrmann, protagonista dell'edizione del 1955. Alla parata dei vip partecipano anche la bandiera dell'Inter Javier Zanetti, il giudice di Masterchef Joe Bastianich, lo schermidore Aldo Montano, il nuotatore Filippo Magnini e l'ex pilota Jean Alesi. E non potevano mancare i social network, grazie a Mercedes che offre la possibilità di seguire la gara osservandola direttamente da un’automobile, attraverso la app di Twitter Periscope, grazie all'account @MercedesBenz_IT. FIAT 501S L'AUTO PIU' VECCHIA Lancia partecipa alla Mille Miglia con due esemplari della sua Collezione Storica: un’Aurelia B20 GT del 1951, coupé a due porte, essenziale ed elegante, e un’Ardea berlina prima serie del 1939, che nonostante le dimensioni da utilitaria aveva tutte le caratteristiche di raffinatezza del marchio, con Cesare Fiorio al volante e l'attrice Kasia Smutniak nel ruolo di navigatore. In gara anche una Lancia Ypsilon '30th Anniversary'. Due sono anche la Alfa Romeo provenienti dal Museo Storico del Biscione: un'affascinante 1900 Sport Spider del 1954 e una filante 750 Competizione del 1955. Ma l'auto più vecchia ai nastri di partenza è una Fiat 501S del 1922. FERRARI, BUGATTI E ALFA ROMEO Durante i quattro giorni di gara, da Brescia a Roma e ritorno, in programma la sfilata di modelli intramontabili come Ferrari 860 Monza e 250 Testa Rossa, Bugatti Type 40, Alfa Romeo 6C, Bmw 328, Maserati A6, Jaguar XK120 e Porsche 356. Assieme con altri meno conosciuti ma altrettanto affascinanti come Arnolt Bristol Bolide, Frazer-Nash Mille Miglia e Healey Duncan Drone.

Correlati

Potresti esserti perso