Motori 19 Maggio Mag 2015 0930 19 maggio 2015

Ford Tourneo Courier: piccola fuori, gigante dentro

Lo Smart People Mover offre alle famiglie ampio spazio a bordo e una ricca dotazione di sicurezza. In prova la versione con il diesel da 95 CV da 19.250 euro.

  • ...

Creare un veicolo che offra molto spazio all’interno, ma abbia dimensioni compatte, è uno dei rompicapi che ogni casa automobilistica deve affrontare. Ford l’ha risolta brillantemente con la Tourneo Courier, modello lanciato nel 2014, anno i cui numeri della scheda tecnica farebbero (erroneamente) pensare al solito furgoncino da famiglia. La capacità di carico del bagagliaio è, infatti, di 708 litri in configurazione cinque posti, e sale a 1.656 litri quando si abbatte il divano, le porte scorrevoli offrono poi un’eccellente accessibilità ai sedili posteriori è l’altezza è di una ventina di centimetri superiore a quella di una berlina.

UNA LINEA LEGGERA Tuttavia, proseguendo con la lettura della scheda, è possibile osservare che la lunghezza è di soli 416 cm, poco di più della Fiesta, modello con cui la Courier ha molto in comune: pianale in primis, ma anche plancia, strumentazione e stile di guida. Guardando la carrozzeria, si capisce l’intento dei progettisti di alleggerire la linea della vettura. I bordi sono arrotondati, il frontale riprende quello degli altri modelli, con la grande griglia, e i fari posteriori si sviluppano in verticale. Nel modello in prova – la 1.6 TDCi da 95 CV in allestimento Titanium – i vetri posteriori oscurati (che, per forza di cose, si aprono solo a compasso) contribuivano a snellire la silhouette della vettura. ABITACOLO LOFT Più che con l’aspetto esterno, piacevole anche se non entusiasmante, è con l’abitacolo che la Courier ha conquistato tutti. Davvero spaziosa in altezza e in larghezza, su questa Ford si sta comodi anche in cinque. Per tutti, poi, i progettisti hanno ricavato vani dove riporre una bottiglia o gli oggetti che si tengono in tasca. Il posto guida non è assolutamente da furgone, ma è molto simile a quello della Fiesta. Il volante, dalla piacevole consistenza al tatto, è abbastanza verticale e regolabile in altezza e profondità. Lo spazio sopra la testa consente di sollevare il sedile alzando il proprio sguardo sul traffico, a tutto vantaggio della sicurezza. L’unico neo sta nelle plastiche, un po’ rigide, anche se delineate con gusto. Anche il navigatore non è il massimo: il display è piuttosto piccolo e il joystick per selezionare le varie funzioni non è proprio comodo quando si devono azionare le frecce intorno al pomello. [gn_jcarousel source="cat=%blog%" ] BABY-CARICO PRATICO La Tourneo Courier può rappresentare la prima auto di famiglia, grazie all’abilità e allo spazio che offre. Le porte scorrevoli sono un toccasana per chi deve caricare bambini sui seggiolini. Non intralciano i movimenti, ma soprattutto consentono di riporli direttamente in garage, dove spesso non c’è spazio sufficiente per aprire completamente le portiere tradizionali. E lo stesso discorso vale nei parcheggi. Senza dimenticare il capiente bagagliaio, che è anche intelligente visto che il ripiano portaoggetti, capace di sopportare pesi fino a 10 chili, è ad altezza regolabile su due posizioni e scompare alle spalle dei sedili posteriori quando non serve, così da poter riporre in verticale oggetti lunghi fino a circa un metro. Inoltre, la scelta di mettere la ruota posteriore (optional) sotto il pianale, ha liberato ulteriore spazio al vano. Molto comodi anche i numerosi vani portaoggetti. Sopra la testa, poi, c’è una mensola dove riporre giacche, borse o la borsa porta-pc. E sotto il sedile del passeggero è stato ricavato un cassetto estraibile oltre a un altro vano tra i due sedili che ha una profondità degna del Grand Canyon. AGILE SU STRADA GiornaleMotori.it ha provato la versione con il motore a gasolio con potenza di 95 CV, che è poi quella consigliata. In effetti, la versione a benzina Ecoboost da 100 CV è più potente, ma non dispone della coppia nei regimi medio-bassi offerta dal motore diesel che è molto utile quando si viaggia carichi, eventualità non così tanto remota per la Courier. In città, la piccola multispazio di Ford svolge più che dignitosamente il proprio compito. Lo sterzo è preciso, sufficientemente morbido in manovra, s’irrigidisce con il crescere della velocità. La frenata, nonostante i due freni a tamburo al posteriore, è abbastanza potente. Bene anche il cambio, dagli innesti non troppo lunghi e ben contrastati. A essere lunghi sono piuttosto i rapporti, cinque, scelti in ottica di riduzione dei consumi, penalizzando l’elasticità dell’auto. Nonostante l’altezza poi, il rollio non è poi così accentuato, anche se insistendo con l’acceleratore nelle curve la tendenza ad allargare la traiettoria emerge in fretta. Ma la Tourneo Courier non è un’auto nata per correre, ma per trasportare famiglie con bagagli e passeggino, oppure single che vogliono dedicarsi al proprio hobby. Quanto ai consumi si è lontani dalle medie dichiarate dalla Casa dell’ovale blu di 3,8 litri per 100 chilometri: la media si è attestata intorno ai sei litri, cioè circa 16,7 km/l, un buon valore considerato il viaggio a pieno carico.

Correlati

Potresti esserti perso