Motori 29 Maggio Mag 2015 1253 29 maggio 2015

Caratteristiche cambio sequenziale doppia frizione moto

Quando la tecnologia si sposa con la passione possono nascere grandi cose. En ottimo esempio è quello che riguarda il cambio sequenziale a doppia frizione per le moto.

  • ...
Caratteristiche tecniche cambio doppia frizione

Quando la tecnologia si sposa con la passione possono nascere grandi cose. E un ottimo esempio è quello che riguarda il cambio sequenziale a doppia frizione per le moto. Il Dual Clutch Transmission, infatti, è nato per aumentare il piacere di guida e le prestazioni del connubio tra il tradizionale cambio manuale e quello robotizzato.

Questo tipo di frizioni si presta a un utilizzo vasto, che coglie le necessità di svariati tipi di utilizzatori. Questo sistema utilizza due frizioni, una per il 1°, il 3° e il 5° rapporto; l’altra per il 2° e per il 4°. Questa innovazione permette, nel momento di inserimento della marcia successiva, di utilizzare la frizione in quel momento non utilizzata, offrendo cambi di marcia rapidi, senza strappi e precisi.

La trasmissione con cambio sequenziale offre varie tipologie di utilizzo: quella manuale, ottima per chi ama tenere completamente sotto controllo la gestione della moto; quella automatica, invece, permette di scegliere tra la versione Drive (D), ideale per la guida in città e sulle strade più scorrevoli, oppure la modalità Sport (S), che garantisce una guida più brillante, tramite il mantenimento più alto del numero di giri.

Il cambio sequenziale doppia frizione è un gioiello di altissima tecnologia che permette di lasciare al motociclista la libertà di scegliere se utilizzare le comodità del cambio automatico o l’indipendenza di quello manuale.

Correlati

Potresti esserti perso