Motori 3 Giugno Giu 2015 1545 03 giugno 2015

Costo medio assicurazione crossover

Nella determinazione di una polizza assicurativa, le compagnie prendono in considerazione diversi fattori, tra cui anche il modello e la cilindrata dell’auto

  • ...

Il costo medio dell'assicurazione di un crossover dipende da molti fattori Nella determinazione di una polizza assicurativa, le compagnie prendono in considerazione diversi fattori, tra cui anche il modello e la cilindrata dell’auto. Tuttavia, proprio quest’ultimo dato è il più ininfluente nel determinare il costo finale, nel senso che le auto di grande cilindrata comportano un costo assicurativo maggiore rispetto alla media, ma in termini assoluti lo scarto non supera i 100 o 200 € (a volte anche meno) per cui l’RC di una Smart potrebbe costare poco meno di un SUV o un crossover; inoltre, bisogna considerare che i crossover sono spesso considerate auto “sicure” dotate di sistemi di sicurezza più affidabili. La conferma di ciò è data anche da un recente studio dell’Osservatorio “SuperMoney” che ha messo a confronto 53 modelli di auto tra i marchi più venduti in Italia, suddivisi in 8 categorie (citycar, utilitarie, auto medie, monovolume, berline piccole, berline grandi, crossover e SUV) ed è stato impostato come guidatore tipo un uomo di 30 anni, residente in una grande città (nello specifico Milano) con la 5° classe di rischio CU. Il risultato è che, per esempio, per una Nissan Qashqai e la Nissan Juke, il  costo medio della polizza assicurativa è di 355 € (contro i 340 € di una Smart ForTwo o i 323 € di una Grande Punto). Un altro esempio è la Fiat Sedici che alle medesime condizioni (trentenne, uomo milanese con classe CU 5) paga una polizza di 340 €, mentre una Toyota Rav4 ha un premio assicurativo di 405 €. Ovviamente, i medesimi modelli cambiano premio se cambia la tipologia di conducente (donna, anziano, neopatentato residente in città o in provincia, con classe CU maggiore o inferiore). Ciò significa sostanzialmente una cosa sola: il premio dipende soprattutto dal profilo del conducente e dal suo passato ed esperienza di guida.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso