Motori 15 Giugno Giu 2015 0947 15 giugno 2015

Quante bici si possono portare sul tetto auto

Le soluzioni per il trasporto delle bici in auto sono diverse sul tetto dell’auto, sul portello posteriore, sul carrello o all’interno

  • ...

Le bici si possono caricare sul tetto dell'auto con le dovute cautele e utilizzando le apposite barre porta tutto e i portabici Quando si parte per una vacanza, sapendo di avere l’opportunità di fare escursioni in bici, si preferisce portare con sé le proprie biciclette e caricarle in auto. Le soluzioni per il trasporto delle bici in auto sono diverse: sul tetto dell’auto, sul portello posteriore, sul carrello o all’interno (soluzione attuabile solo per monovolume e station wagon). La prima cosa da sottolineare, indipendentemente dalla soluzione di trasporto adottata, è che l’istallazione di un portabici non comporta l’obbligo di aggiornamento della carta di circolazione (come, invece, è necessario per i porta-sci o un carrello bagagliaio esterno). Secondo il Codice della Strada (art. 164) il portabici è considerato un carico e come tale l’importante è che il carico eviti di:

  • Coprire la targa e i fari posteriori;
  • Diminuire la visibilità del conducente o la libertà di movimento;
  • Cadere e rendere instabile il veicolo.
Se le bici costituiscono ingombro longitudinale posteriore occorre applicare il pannello retroriflettente a strisce bianche e rosse (trasporto carichi sporgenti) omologato e a norma. Relativamente al portabici sul tetto, esistono vari modelli di supporti e possono garantire il fissaggio da un minimo di una bici a un massimo di 3 bici a seconda del modello con costi compresi tra 50 e 100 €. Il fissaggio delle bici sul tetto dell’auto richiede l’acquisto – a parte – e il montaggio delle barre porta tutto. Tra i vantaggi di montare le bici sul tetto si citano la capacità di carico della vettura inalterato, l’assenza di problemi di visibilità ed è economico, ma tra gli svantaggi vi è la difficoltà di caricare le bici così in alto, la perdita di aerodinamicità e il rischio di sbandamenti laterali in caso di forte vento e in uscita dalle gallerie. Gli articoli di legge da consultare a riguardo sono:
  • Art. 164 del CdS: sistemazione del carico sui veicoli;
  • Circolare 06/05/1999 – prot. N. 1906/4120: strutture portabici, porta-sci e porta-motocicli.
  • Circolare 27/11/1998 – Prot. N. 2522/4332: struttura portabici e porta-sci.
La violazione delle disposizioni di legge è soggetto alla sanzione amministrativa da 74 € a 296 € (in base alla gravità dell’infrazione)  e al divieto di proseguire il viaggio se non provvede subito a sistemare il carico secondo le modalità previste dalla legge. L'organo accertatore oltre all'applicazione della sanzione, procede al ritiro immediato della carta di circolazione e della patente di guida, accertandosi che il veicolo sia condotto con tutte le cautele in luogo idoneo per la sistemazione. I documenti sono restituiti una volta che il carico è stato sistemato.

Correlati

Potresti esserti perso