Inzaghi 140711003407
PANCHINE 16 Giugno Giu 2015 1310 16 giugno 2015

Inzaghi, un esonero da 700 mila euro

Il tecnico cacciato dal Milan. Ma sarà pagato fino al 2016 58 mila euro al mese.

  • ...

Pippo Inzaghi.

Tutto ha un prezzo, persino l'orgoglio. Quello di Filippo Inzaghi, per esempio, vale 700 mila euro, l'importo di un anno di stipendio netto dell'ormai ex allenatore del Milan.
Tra le dimissioni e l'onta dell'esonero, Super Pippo ha scelto la seconda ipotesi. Il club gli aveva offerto una buonuscita la cui entità non è stata resa pubblica (ma secondo quanto ricostruito da Lettera43.it, solitamente, un'operazione del genere viene trattata per un importo che varia tra il 30 e il 50% dello stipendio effettivo) per andarsene di sua spontanea volontà, ma lui ha scosso la testa e detto di no.
58 MILA EURO AL MESE. Meglio restare vincolato al Milan, meglio avere una fonte di entrate fissa e regolare ogni mese, almeno finché non dovesse trovare una nuova sistemazione o, come sembra probabile, fino al giugno 2016.
Ogni 30 giorni, Inzaghi ha percepito e continuerà a percepire poco più di 58 mila euro, poco per un allenatore del Milan, ma non per un tecnico senza alcuna esperienza con una squadra che non fosse giovanile.
Pippo ha fatto la stessa scelta che un anno prima di lui fece Clarence Seedorf, quando decise di non scendere a patti col club ma di farsi corrispondere tutto l'ingaggio: 2,5 milioni a stagione fino al 2016, liquidati completamente nell'ultimo bilancio. Molti più dei 700 mila euro a cui Inzaghi non ha alcuna intenzione di rinunciare.

Correlati

Potresti esserti perso