Motori 17 Giugno Giu 2015 1130 17 giugno 2015

Come aggiustare accendisigari dell'auto

  • ...

L'accendisigari dell'auto ormai da tempo non è più una cosa utile solo ai fumatori: sono sempre esistiti i prodotti che venivano alimentati tramite la presa dell'accendisigari (pensiamo alle torce, ai compressori), ma con la costante crescita del numero di smartphone e navigatori, questa fonte di energia è diventata sempre più importante e viene sfruttata molto di più. Purtroppo però può capitare che qualcosa vada storto e che si renda necessario aggiustare accendisigari dell'auto. Le cause del malfunzionamento I fumatori che lo utilizzano spesso hanno più possibilità di accorgersi che l'accendisigari della loro auto non funziona bene, mentre chi lo usa solo sporadicamente corre il rischio di ritrovarsi in una zona sconosciuta senza la possibilità di utilizzare il suo amato navigatore satellitare. Le cause più comuni che possono portare al malfunzionamento dell'accendisigari sono fondamentalmente due: l'allargamento delle alette conduttrici all'interno della presa o la bruciatura del fusibile. Le alette conduttrici In alcuni casi i caricabatterie dei dispositivi che vogliamo attaccare alla presa dell'accendisigari dell'auto non si inseriscono con facilità. Chissà quante volte vi è capitato di dover litigare con l'alimentatore dello smartphone per inserirlo nella presa! Questo può portare all'allargamento delle linguette conduttrici. Se il motivo del malfunzionamento è questo, si può provare (a macchina spenta) a “tirare un po' fuori” le alette con un cacciavite o una bacchetta di materiale non conducente per riposizionarle nel modo corretto, in modo che possano riprendere a fare contatto. Il fusibile e altre cause Se invece la causa del non funzionamento dell'accendisigari dell'auto è legata alla bruciatura del fusibile, sarà sufficiente individuarlo e sostituirlo. Se il problema non dipende da queste due cause (ma anche se non ce la sentiamo di agire da soli) forse è il caso di portare l'auto in officina: la spesa non dovrebbe comunque essere esagerata.

Correlati

Potresti esserti perso