Motori 9 Luglio Lug 2015 1120 09 luglio 2015

Come derapare in moto

  • ...

Derapare con la moto è un mix di coordinazione e tecnica, di fatti vanno considerati diversi fattori per far sì che questa azione sia eseguita in maniera impeccabile. Innanzitutto vanno vagliati la tipologia di moto, il peso del centauro e quello del mezzo, perché un gran dislivello tra i due può essere la causa di cadute che, di certo, è quello che si vuole evitare. Considerare il peso della moto Derapare facendo attenzione al peso della moto, quindi, è il primo passo per capire quali dinamiche entrano in gioco. Ad esempio, farlo conuna moto leggera o da cross, potrebbe risultare più semplice proprio perché questa tipologia di motocicli ha un peso inferiore rispetto a moto da strada o custom. Le seconde, invece, a differenza di quelle più leggere, risulteranno meno facili da gestire in derapata e, essendo più pesanti, bisognerà stare particolarmente attenti a mantenerle per non finire a terra. Come fare la derapata Per eseguire una corretta derapata esistono sostanzialmente due metodi, uno più tecnico, l’altro più immediato, ma che, al contempo, prevede una certa dose di esperienza e di confidenza col proprio mezzo. Per quanto riguarda il metodo più complesso, si tratta di scalare rapidamente le marce entrando in curva, ciò farà rallentare il retrotreno della moto facendola derapare. In questa fase, ovviamente, bisognerà avere un buon equilibrio e bilanciare col proprio peso l’uscita dalla curva per evitare brutti scherzi. In alternativa al metodo più tecnico si potrebbe optare per eseguire una frenata bloccando il freno stesso, ciò farà sbandare il retro della moto, rilasciando il freno e mantenendo l’equilibrio si otterrà l’effetto spettacolare di derapata. Al contrario di quanto si possa pensare, derapare usando il freno, può essere addirittura più complicato del primo metodo, quindi, bisogna fare molta attenzione e vagliare la propria esperienza di guida prima di provare.

Correlati

Potresti esserti perso