Motori 30 Luglio Lug 2015 1216 30 luglio 2015

Quali moto posso guidare con la patente B

  • ...

La patente B è quella che permette in Italia a milioni di persone di spostarsi in auto. Può sorgere però il desiderio, specie in città, di guidare un mezzo a due ruote anche al fine di non rimanere imbottigliati nel traffico nelle ore di punta. Ed allora, oltre alle auto, quali moto ed altri mezzi di trasporto si possono guidare con la patente B? Ebbene, con la patente B è ammessa la guida di tricicli e di quadricicli, così come, e comunque solo in Italia, si possono pure guidare le moto a patto che queste abbiano una cilindrata non superiore ai 125 cm3 ed una potenza fino ad 11 kw. Di conseguenza, il possessore di patente B prima di salire in sella una moto deve andare a verificare la cilindrata e la potenza direttamente attraverso la consultazione della carta di circolazione. Oppure, in alternativa, si può andare ad effettuare la verifica online, dal sito Internet Ilportaledellautomobilista.it, semplicemente inserendo la targa del veicolo. E' chiaro inoltre che, previo superamento dell'esame di guida, per possedere una patente B occorre avere la maggiore età e rispettare, se neopatentati, le restrizioni previste sulla velocità nei primi tre anni. Per i primi 36 mesi dal superamento dell'esame per la patente B, infatti, i neopatentati non possono superare il limite dei 90 km/h sulle strade extraurbane principali e quello dei 100 km/h in autostrada così come previsto dal Codice della strada in corrispondenza dell'articolo numero 117. Per poter guidare con la patente B una moto, rispettando i limiti di cilindrata e di potenza sopra indicati, ai fini della circolazione su tutto il territorio nazionale, questa deve essere chiaramente valida e, quindi, non soggetta a provvedimenti di revoca, di ritiro o di sospensione.

Correlati

Potresti esserti perso