Djokovic Erba 150817113006
TENNIS 17 Agosto Ago 2015 1125 17 agosto 2015

Djokovic protesta: «Sugli spalti fumano erba»

Il tennista si lamenta con il giudice di sedia durante la semifinale della Rogers Cup di Montreal: «Sento l'odore, mi vengono le vertigini!». Poi perde la finale contro Andy Murray.

  • ...

L'unica erba che piace a Novak Djokovic è quella del campo centrale di Wimbledon.
Il tennista numero uno al mondo è stato protagonista di una singolare protesta durante la semifinale della Rogers Cup di Montreal, Canada. La causa? Non il comportamento scorretto del suo avversario, ma le abitudini 'ricreative' del pubblico sugli spalti. Rivolgendosi al giudice di sedia alla fine del primo set, Djokovic si è sfogato così: «Qualcuno qui sta fumando erba. Sento l'odore, mi vengono le vertigini!». Il giudice ha replicato sorridendo, e il tennista ha aggiunto: «Chiunque sia spero non torni domani, adesso sarà completamente fatto».
SCONFITTO IN FINALE DA ANDY MURRAY. Lo stesso problema si sarebbe verificato anche durante il match di doppio con Tipsarevic: «Sempre lo stesso odore. C'è qualcuno che se la gode attorno ai campi da tennis». L'incidente olfattivo non ha comunque impedito al tennista serbo di vincere per due set a zero il match contro il francese Jeremy Chardy. Una volta passata la tensione, scherzando a fine partita, Djokovic ha detto anche che mentre stava respirando marijuana 'passiva' gli sembrava addirittura di gocare meglio. In finale invece gli è andata male. Andy Murray lo ha sconfitto con il punteggio di 6-4, 4-6, 6-3, in tre ore esatte. Murray, numero tre del mondo e prossimo a scavalcare in seconda posizione Roger Federer, aveva superato in semifinale il giapponese Kei Nishikori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati