Motori 19 Agosto Ago 2015 0916 19 agosto 2015

Quale portabici scegliere

  • ...

Spesso coloro che partono in auto per le vacanze, specie d'estate, non hanno nessuna voglia di separarsi dalla propria bicicletta. Viaggiare durante le vacanze con bici al seguito può peraltro rivelarsi un'ottima scelta se per esempio il luogo di villeggiatura è rappresentato da un agriturismo. Ma come viaggiare con la bici? Ebbene, al riguardo la scelta non può che cadere sull'acquisto di un portabici per auto. Ma quale portabici scegliere?

La domanda è d'obbligo visto che sul mercato esistono tanti tipi di portabici a partire da quello classico rappresentato dal portabici che si installa sul tetto dell'automobile. Con questa soluzione non ci sarà alcun intralcio alla visuale durante la guida ma occorre fare attenzione al fatto che la presenza della bicicletta sul tetto può rendere difficoltoso l'eventuale accesso ai sottopassaggi ed ai parcheggi custoditi. Per ovviare a questo problema si può allora scegliere il portabici che si installa al gancio di traino. Questa soluzione è adottabile chiaramente solo se il mezzo è dotato di gancio di traino a fronte del vantaggio di poter caricare più bici con diversi di questi modelli di portabici presenti sul mercato. Pure per i portabici installati sul gancio di traino ci sono però degli svantaggi rappresentati ad esempio dal fatto che il veicolo si allunga a fronte di un intralcio alla visuale del posteriore alla guida. Sul posteriore, per chi non ha il gancio di traino, la soluzione alternativa è rappresentata dall'acquisto dei portabici che si fissano sul portellone. In questo caso la bici in viaggio è fissata con il portabici al portellone posteriore che non si potrà aprire e che comporta prima di mettersi in viaggio l'obbligo dell'esposizione del cartello carichi sporgenti al fine di evitare le multe.

Correlati

Potresti esserti perso