Pulvirenti 150623081131
SENTENZA 20 Agosto Ago 2015 1114 20 agosto 2015

Calcioscommesse, Catania retrocesso in Lega Pro

Penalizzazione di 12 punti e Pulvirenti inibito 5 anni. Teramo e Savona in serie D.

  • ...

Antonino Pulvirenti.

Alla fine è arrivata la stangata per il Catania, che è stato retrocesso in Lega Pro con 12 punti di penalizzazione da scontare nella stagione 2015-16.
Lo ha deciso il Tribunale nazionale della Federcalcio sulla vicenda delle partite comprate dal presidente Antonino Pulvirenti in chiusura dello scorso campionato di serie B.
Dal momento che la sentenza si è rivelata più severa delle richieste del procuratore Palazzi, il club ha annunciato l'intenzione di presentare ricorso alla Corte federale d'Appello.
PULVIRENTI INIBITO 5 ANNI. Il Tribunale ha disposto inoltre l'inibizione del patron del Catania per cinque anni (più un'ammenda di 300 mila euro), dell'ex ad Pablo Cosentino per quattro anni (più un'ammenda di 50 mila euro) e del dirigente Piero Di Luzio per cinque anni più preclusione (e ammenda di 150 mila euro).
Al club etneo, oltre alla retrocessione in Lega Pro e alla penalizzazione di 12 punti, i giudici hanno comminato anche un'ammenda di 150 mila euro.
TERAMO E SAVONA IN SERIE D. Un'altra sentenza riguarda la retrocessione in Serie D, ma senza penalizzazione, per il Teramo e il Savona.
Le due squadre erano accusate dalla procura federale di aver combinato l'ultima partita dello scorso campionato di Lega Pro (vincendo a Savona gli abruzzesi ottennero la promozione in serie B).
Infine, per responsabilità oggettiva, è stato disposto 1 punto di penalizzazione a Barletta, L'Aquila e Luparense San Paolo Fc (già Atletico San Paolo Padova).

Correlati

Potresti esserti perso