Blatter e Platini sospesi per 90 giorni
CALCIO 21 Novembre Nov 2015 1046 21 novembre 2015

Fifa, commissione etica: «Sanzioni per Blatter e Platini»

Sanzioni per il capo dell'Uefa e per Blatter. Rischiano sospensione o radiazione.

  • ...

Josef Blatter e Michel Platini rischiano una lunga sospensione dai loro incarichi al vertice del calcio mondiale. Forse addirittura una radiazione. La commissione etica della Fifa ha reso noto di aver proposto sanzioni a carico del presidente Fifa Josef Blatter e del suo vice, nonché capo dell'Uefa, Michel Platini, al termine dell'inchiesta su un controverso pagamento di 2 milioni. Non è stato specificato di che sanzioni si tratta.
BRUCIATA LA CANDIDATURA DI PLATINI. Se le richieste della Commissione etica venissero accolte dal tribunale arbitrale, presieduto da Joachim Eckert, i due dirigenti sportivi rischiano una lunghissima sospensione o addirittura la radiazione. E Platini dovrebbe naturalmente mettere da parte le sue speranze di diventare presidente della Fifa, proprio al posto di Blatter nelle prossime elezioni in programma all'inizio del 2016. Peraltro la stessa candidatura di Platini è stata messa sub judice, in attesa delle conclusioni del'indagine della Commissione etica. Per motivi legati ai diritti alla privacy e per la presunzione di innocenza fino a prova contraria, la commissione ha deciso di non pubblicare i dettagli dei rapporti conclusivi e nemmeno il tipo di sanzioni richieste contro i due funzionari.
LE ACCUSE SUI FONDI NERI. Va detto che il procedimento riguarda il pagamento di 2 milioni da Blatter a Platini per servizi resi nel 2011, ma privi di copertura contrattuale. I due indagati si sono sempre detti innocenti e ribadito di non aver commesso illeciti, Platini ha spiegato di aver anche dichiarato al fisco i soldi incassati. Blatter e Platini compariranno ai primi di dicembre davanti al tribunale arbitrale. La relazione finale per quanto riguarda Blatter è stata presentata da Robert Torres, il rapporto su Platini è stato presentato da Vanessa Allard.

Correlati

Potresti esserti perso