Moviola Campo 160414171914
RIVOLUZIONE 14 Aprile Apr 2016 1455 14 aprile 2016

Calcio, moviola in campo testata da settembre: come funziona

La Figc scelta per far partire la sperimentazione. Quattro i casi nei quali ci si può servire della tecnologia.

  • ...

Il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio.

Era stato l'International board, lo scorso mese di marzo, a dare di fatto il via libera all'utilizzo della moviola in campo.
Una rivoluzione epocale per il mondo del calcio, della quale l'Italia è destinata a farsi promotrice in prima persona.
La Figc è stata infatti scelta tra le federazioni nazionali che sperimenteranno il Var (Video assistance referee), ovvero la tecnologia di supporto al direttore di gara. Il via dei test è previsto per settembre.
COMPETIZIONE DA SCEGLIERE. Non è stato, però, ancora stabilito in quale manifestazione (se campionato o coppa) partirà la sperimentazione.
Il progetto presentato alle federazioni prevede due fasi, la prima 'offline' nella stagione 2016/2017 e la seconda 'live', probabilmente, durante la stagione 2017/2018.
ARBITRO AL MONITOR. Col sistema del Var ci sarà un arbitro addetto a controllare la partita su un monitor, durante lo svolgimento del match, in grado di comunicare col direttore di gara sui casi più controversi, come gol-non gol, espulsioni, scambi di cartellini e rigori.
TAVECCHIO ENTUSIASTA. Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha accolto con entusiasmo il via libera dell'Ifab. «Siamo stati tra i primi sostenitori dell'utilizzo della tecnologia in campo» - ha spiegato - «e riteniamo di avere tutti i requisiti per offrire il nostro contributo a questa importante sperimentazione. Nel rispetto della fluidità del gioco e della centralità dell'arbitro, anche nel calcio l'innovazione migliorerà tutto il sistema, come ha già dimostrato la positiva adozione della Goal line technology».
Ma quali sono i casi di utilizzo della moviola in campo? Vediamoli nel dettaglio.

- GOL-NON GOL: La Goal line technology, già attiva in Serie A, permette di verificare se la palla ha oltrepassato o meno la linea di porta. D'ora in poi il Var consentirà pure di annullare la segnatura nel caso sia stata viziata da un'irregolarità

- RIGORI: il Var vigilerà sulla corretta o meno assegnazione di un penalty.

- CARTELLINI ROSSI: il Var assicurerà che non verranno prese decisioni sbagliate in merito ai cartellini rossi.

- SCAMBIO DI PERSONA: il Var informerà l'arbitro di gara nel caso di scambi di persona al momento dell'estrazione di un cartellino.

Per quanto riguarda il fuorigioco, verranno riesaminati soltanto i casi in cui l’azione terminerà con un gol. Il motivo è presto detto. Scegliere di analizzare ogni azione dubbia, comporterebbe una sospensione del gioco e, di conseguenza, obbligherebbe un ripensamento anche del tempo continuo.
TRE DIVERSI STEP. Il funzionamento del Var, invece, si avvale di tre diversi step: l’arbitro informa l'assistente, o viceversa , riguardo una decisione da rivedere; i moviolisti rivedono le immagini video, spiegando al fischietto cos’è successo; infine, l’arbitro, per decidere, potrà avvalorare quello che gli è stato riferito, oppure potrà lui stesso rivedere il video a bordo campo. L’ultima parola, comunque, spetterà sempre all’arbitro.
La richiesta di moviola, in ogni caso, non potrà partire dalle panchine, ma soltanto dallo stesso arbitro o dai moviolisti.

Correlati

Potresti esserti perso