Champions 160527190951
DATI 28 Maggio Mag 2016 1600 28 maggio 2016

Numeri da Champions league: i record spiegati con le infografiche

I dati incoronano il Real, 10 titoli con 45 competizioni giocate. La Spagna domina, ma Italia e Inghilterra tengono. La competizione raccontata coi grafici.

  • ...

Real e Atletico Madrid si sfidano nella finale 2016 che vale una stagione e la storia.
Per i blancos si tratterebbe dell'11esimo titolo, mentre per i colchoneros di Simeone sarebbe il primo trionfo nella competizione e una vendetta attesa due anni, dopo la sconfitta 4-1 nell'ultimo atto dell'edizione 2013/2014.
Ma la Champions league è fatta di tanti numeri e record.
Dai titoli conquistati alle presenze, passando per i ricavi e i record dei giocatori. Viaggio nei numeri della Coppa dalle grandi orecchie.

1. Champions ricca: 2 miliardi di ricavi nel 2015

Al via le quadre che ambiscono alla massima competizione Europea sono 79.
Dopo le eliminatorie estive si approda alla fase a giorni che inizia a settembre e che ospita 32 club, che diventano poi 16 nella fase finale.
Negli anni la Champions ha mutato la sua formula, fino al grande cambiamento del 1992.
La competizione in quell'occasione è passata dalla nota Coppa dei Campioni, alla denominazione Champions league.

2. La geografia: Spagna in testa, Italia e Inghilterra al secondo posto

La regina della Champions è lei, la Spagna.
Nell'edizione del 2015/16 ha portato due squadre in finale e comunque vada la partita porterà i suoi successi a 16.
12 TITOLI PER NOI, 7 DEL MILAN. Alle sue spalle, l'Italia con 12 coppe nelle bacheche dei club.
In testa ci sono i 7 titoli del Milan, seguita dall'altra milanese, l'Inter, con tre titoli.
Poi la Juventus con sole due coppe dalla grandi orecchie.
A pari punti con il calcio azzurro c'è l'Inghilterra. Che ha un altro primato: è la nazione con il maggior numero di squadre ad aver vinto almeno una volta la massima competizione continentale.
INGLESI, C'È POSTO PER TUTTI. In testa c'è il Liverpool con cinque coppe, seguita dal Manchester United (3) e dal sorprendente Nottingham Forrest che vinse due trofei nelle stagioni '78-'79 e '79-'80.
Una coppa a testa invece per Aston Villa e Chelsea.
Terzo posto per la Germania (7 titoli) con il predominio del Bayern Monaco (5) seguito da Amburgo e Borussia Dortmund (1).
Piazzamento alto anche per l'Olanda (6) che deve molto all'Ajax (4).

3. I numeri dei club: domina il Real con 10, tiene il Milan a 7

C'è solo una squadra che per ora è riuscita nell'impresa di inanellare 10 successi nella competizione, il Real Madrid.
I blancos con il titolo vinto nella stagione 2013/14 hanno conquistato il loro decimo titolo nella massima competizione europea.
Non solo.La formazione detiene anche il record di presenze con 45 stagioni in totale.
Ottimi numeri anche per il Milan che si piazza al secondo posto con sette trofei.
NOTTINGHAM FOREST AL 66%. Ma se si considera la percentuale di vittorie in base alle partecipazioni vince a mani basse la formazione inglese del Nottingham Forest che ottenne due titoli consecutivi per un totale di tre partecipazioni.

4. I giocatori: Casillas in testa nelle presenze, Ronaldo per i gol

Tra i record dei giocatori i sovrani sono due iberici.
Nelle presenze c'è l'ex portiere del Real Madrid Iker Casillas con 158 partite giocate, mentre tra i marcatori il re è il portoghese Cristiano Ronaldo che ha collezionato 94 reti.
ZLATAN HABITUÉ. Nelle prime dici posizioni tra i giocatori con il maggior numero di presenze in coppa tre sono ancora in attività: Casillas, C. Ronaldo e Zlatan Ibrahimović.
Lo svedese, orami ex-Psg è anche all'ottavo posto tra i marcatori.

5. I numeri della finale: per 10 volte decisa ai rigori

Difficile dire come finirà la finale tra Real Atletico, ma quello che è certo è che nella storia della Champions sono state 16 le finali giocate oltre i tempi regolamentari e di queste 10 hanno richiesto i tiri dal dischetto.
DEL REAL IL RECORD DI GOL SEGNATI. Il record di gol in una finale spetta ancora una volta al Real e venne realizzato nella finale del 1960 contro l'Eintracht Francoforte.
La partita si concluse con un secco 7-3 per i madridisti.
Doppio record anche per il Milan che per due volte ha vinto la finale con quattro gol di scarto contro lo Steaua nell'89 e contro il Barcellona nel '94.

6. La stagione 2015/16: i gol arrivano nel secondo tempo

Fino alla finale i gol messi assegno nell'edizione 2015/16 della Champions sono stati 245 e la maggior parte è arrivata nel secondo tempo.
Nello specifico i minuti più ricchi sono stati quelli dal 76' al 90'. Avari di emozioni invece i primi 15 minuti con solo 38 reti.
RONALDO AL COMANDO DEI CANNONIERI. Comunque vada a finire il re della competizione resta la stella del Real Crisitiano Ronaldo che comanda la classifica dei gol segnati con 16 marcature.
Alle sue spalle il polacco del Bayern Monaco Robert Lewandowski (9) e la coppia Luis Suárez-Thomas Müller con 8 reti.
Al terzo posto un altro finalista: Antoine Griezmann, il francese dell'Atletico che in questa stagione ha timbrato 7 volte il tabellino.

7. La Champions di Atletico e Real: più passaggi e gol per i blancos

I numeri mostrano quanto diverse siano le due formazioni che si contendono la finale.
Il Real punta molto sui passaggi, sul possesso palla e sulla tenuta del pallino del gioco.
L'Atletico invece è molto più pratico, di cuore e corsa. Anche sul fronte delle reti la situazione è diversa. Il Real segna di più con una media gol di 2,25 reti a partite.
Ma segna di meno di sinistro che va a vantaggio dell'Ateltico otto reti a sei.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso